Nuova iniziativa del Comune per incentivare la sosta in centro storico e dintorni. Subito un «buono» da 10 euro alle famiglie. Poi le tesserine ricaricabili

Parcheggi, «card» ai residenti

Di Luca Delpozzo
m.to.

E’ in arri­vo a 12 mila capi­famiglia di Desen­zano una tessera mag­net­i­ca a scalare con un val­ore iniziale di 10 euro, uti­liz­z­abili una tan­tum per il paga­men­to del­la sos­ta nei parcheg­gi gesti­ti dal­la soci­età Aesse­di. Si trat­ta di un «dono» che l’amministrazione comu­nale ha delib­er­a­to nell’ultima sedu­ta di giun­ta per man­i­festare «la volon­tà di attuare una cap­il­lare inizia­ti­va di pro­mozione dell’utilizzo razionale ed eco­nom­i­co del sis­tema parcheg­gi del­la cit­tà attra­ver­so forme di agevolazione per i res­i­den­ti e l’introduzione di sis­te­mi di paga­men­to a tessere mag­netiche». Un altro obi­et­ti­vo è quel­lo di «sostenere l’iniziativa pro­po­nen­do agli isti­tu­ti di cred­i­to forme di spon­soriz­zazione delle tessere mag­netiche». Tra l’altro dal 1 agos­to scor­so sono sta­ti instal­lati i nuovi par­cometri che con­sentono l’attivazione di un sis­tema di paga­men­to inte­gra­to tramite tessera a scalare. Nel frat­tem­po, alcune banche han­no rispos­to pos­i­ti­va­mente alla richi­es­ta del sin­da­co Pien­az­za, il quale ha invi­a­to loro una let­tera in cui pro­pone di riportare il logo dell’istituto o dell’azienda all’interno del­la tessera mag­net­i­ca: la real­iz­zazione di cias­cu­na tessera costerà allo spon­sor 2 euro. Le tessere saran­no in pvc/pvt, con la ripro­duzione del­lo spon­sor e l’attribuzione di un codice. L’intera cam­pagna orga­niz­za­ti­va è sta­ta affi­da­ta all’Ufficio ragione­r­ia, diret­to dal­la dot­tores­sa Maria Grazia Marg­onari che in segui­to rac­coglierà le offerte degli spon­sor che han­no già man­i­fes­ta­to il loro inter­esse, men­tre la grafi­ca sarà del servizio comu­ni­cazione del Comune. «La recente aper­tu­ra del parcheg­gio a sud del­la stazione fer­roviaria — dice il sin­da­co Pien­az­za — e il bus navet­ta gra­tu­ito, così come l’affidamento dei parcheg­gi alla Aesse­di, van­no nel­la direzione di una cit­tà che si svilup­pa sen­za togliere dall’agenda la qual­ità del­la vita. E vivi­bil­ità sig­nifi­ca da un lato lib­er­are spazi pedonali, dall’altro favorire la mobil­ità urbana». Il rilas­cio di una car­ta mag­net­i­ca gra­tui­ta alle famiglie desen­zane­si, sec­on­do Pien­az­za, rien­tra in ques­ta strategia.