In consiglio si è discusso dei problemi delle frazioni. In centro esistono solo spazi a pagamento. Il Comune studia la possibilità di renderli gratuiti per i residenti

Parcheggi, novità in arrivo

31/08/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

La gran mas­sa di per­sone accorse domeni­ca sera a Salò, per il tradizionale spet­ta­co­lo pirotec­ni­co di fine agos­to, ha fini­to per evi­den­ziare la neces­sità di nuovi parcheg­gi. Molti si sono aggi­rati inutil­mente tra le strade del cen­tro stori­co cer­can­do un pos­to auto. E i più han­no prefer­i­to ten­er­si al largo, parcheg­gian­do sul ciglio del­la stra­da Tormi­ni-Cunet­tone, sui tor­nan­ti delle Zette, lun­go la litoranea che por­ta ver­so San Felice, sui pianori di Cisano, nel­la zona del por­to di Portese: pun­ti che con­sentono di avere un’ot­ti­ma visuale sul gol­fo. Migli­a­ia di spet­ta­tori con gli occhi riv­olti ai sali­ci col­orati, alle stelle caden­ti, alle luci e ai bot­ti. Alle 23.30, quan­do la sara­ban­da è ter­mi­na­ta, i vig­ili urbani han­no dovu­to sgob­bare per dipanare la matas­sa. I fuochi arti­fi­ciali, il mer­ca­to del saba­to e le man­i­fes­tazioni ser­ali, con nomi di richi­amo rap­p­re­sen­tano gli appun­ta­men­ti più cal­di del­l’in­tera sta­gione esti­va. Ma l’ec­cezionale afflus­so di tur­isti e di vis­i­ta­tori pone l’ac­cen­to sul­la man­can­za di un adegua­to numero di spazi, già car­ente nei momen­ti ordi­nari. Del­l’ar­go­men­to, soll­e­va­to dagli espo­nen­ti di mino­ran­za Attilio Moret­ti e Alber­to Comi­ni, si è par­la­to pro­prio nel­l’ul­ti­ma riu­nione del con­siglio comu­nale. Moret­ti lo ave­va inquadra­to nei del­i­cati rap­por­ti tra il cen­tro e le frazioni. Queste le sue osser­vazioni: «Gli abi­tan­ti di Vil­la, una local­ità popo­latasi in maniera notev­ole con la real­iz­zazione negli ulti­mi anni di numerosi vil­lag­gi res­i­den­ziali, ricor­rono agli uffi­ci postali e alle far­ma­cie dei pae­si vici­ni. E si orga­niz­zano anche per andare a fare la spe­sa nei super­me­r­cati dei din­torni. Rin­un­ciano ad andare a Salò per­chè non trovano un pos­to macchi­na. E, quan­do si riesce a indi­vid­uarne uno, bisogna pagare il tick­et». «Io cre­do — ha aggiun­to — che si deb­ba stu­di­are una soluzione. Inoltre sarebbe impor­tante che alcune man­i­fes­tazioni estive si svolgessero nelle frazioni». Moret­ti ha quin­di sot­to­lin­eato la neces­sità di fornire mag­giori infor­mazioni ai cit­ta­di­ni del­la per­ife­ria, chieden­do infor­mazioni sul com­ple­ta­men­to dei lavori nel­la zona arti­gianale al con­fine con il ter­ri­to­rio di Pueg­na­go, la creazione di alcu­ni mar­ci­apie­di e lo smal­ti­men­to delle acque nel­la con­ca di Valene. Comi­ni ha soll­e­va­to il prob­le­ma-parcheg­gi in sede di esame dei con­ti del munici­pio che, nel 2003, si sono chiusi con un avan­zo di 926 mila euro. Ebbene, gli incas­si dalle multe e dai par­cometri han­no rag­giun­to la bel­la cifra di 615 mila euro. La stra­da for­nisce insom­ma alle casse comu­nali introiti pari a cir­ca un mil­iar­do e 200 mil­ioni di vec­chie lire all’an­no. Come dire: tre mil­ioni e 300 mila lire al giorno. Anche su ques­ta base, il con­sigliere del­la Margheri­ta ha chiesto di mod­i­fi­care le tar­iffe dei parcheg­gi in modo che i res­i­den­ti non pagh­i­no come la gente di fuori. Pro­prio per non scor­ag­gia­re gli abi­tan­ti delle frazioni a recar­si nel capolu­o­go. Il capogrup­po di mag­gio­ran­za, Bruno Faus­ti­ni, di Forza Italia, ha rispos­to che «c’è allo stu­dio un piano sos­ta per dif­feren­ziare gli oneri. Non par­lo di sem­plice riduzione, ma anche di asso­lu­ta gra­tu­ità in alcune zone». Al di là di alcu­ni van­tag­gi con­ces­si in via Gas­paro, via Ober­dan o in piazzetta Sant’Antonio, nel cen­tro stori­co esistono solo spazi a paga­men­to. Gli uni­ci gra­tu­iti si trovano all’ester­no: nel piaz­za­le Mar­tiri del­la Lib­ertà, dove il saba­to si svolge il mer­ca­to (ma con l’inizio dei lavori nel­l’ex calza­tu­rifi­cio vet­ture e pull­man dovran­no sgomber­are), a fian­co del­la casa di riposo, nel­l’area delle piscine e degli impianti sportivi. Ma l’o­bi­et­ti­vo più impor­tante da rag­giun­gere è l’am­pli­a­men­to del numero dei posti auto. Il sin­da­co Gian­piero Cipani ripete che le soluzioni sono già state indi­vid­u­ate. «In piaz­za­le Mar­tiri ver­rà costru­ito il parcheg­gio sot­ter­ra­neo — dice -, e gli attuali 300 posti rad­doppier­an­no. Altri 200 sot­to la piaz­za Leonar­do da Vin­ci, sep­pure per­ti­nen­ziali, a servizio degli appar­ta­men­ti nel­l’ex casa di riposo e del com­p­lesso Gas­paro. Infine il dis­cor­so del project financ­ing riguardante l’ex col­le­gio civico».