Al Lingotto di Torino

Parchi in mostra

19/10/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Si con­clude oggi al Lin­got­to di Tori­no la sec­on­da rasseg­na euro­pea dei parchi e delle aree pro­tette alla quale ha pre­so parte l’assessorato al ter­ri­to­rio del­la Provin­cia con uno stand mul­ti­me­di­ale allesti­to in col­lab­o­razione con la Comu­nità mon­tana Alto Gar­da, con numerosi enti gestori dei parchi del­la Bas­sa Pia­nu­ra con il Par­co del fiume Strone alla Valle Sab­bia con il mon­u­men­to regionale Buco del Frate e l’Altipiano di Cari­adeghe, alla Ris­er­va delle Tor­biere, al Par­co dell’Adamello e moltissi­mi altri. La rasseg­na ha reg­is­tra­to la parte­ci­pazione di alcune aziende agri­cole che han­no offer­to ai vis­i­ta­tori la degus­tazione di locali. «Una vet­ri­na euro­pea — sot­to­lin­ea l’assessore — che ha reg­is­tra­to la pre­sen­za di molte Regioni, dal­la Cal­abria alla Lom­bar­dia, dagli Abruzzi al Piemonte con un numero ele­va­to di vis­i­ta­tori: oper­a­tori tur­is­ti­ci, eco­nomi­ci, sco­laresche e mol­ta gente comune, molte famiglie sem­pre più attente ed inter­es­sate nell’era del­la glob­al­iz­zazione a conoscere le bellezze ambi­en­tali artis­tiche, storiche e cul­tur­ali del nos­tro Paese per rispon­dere anche ad un forte deside­rio di iden­tità». Durante la gior­na­ta di ieri si è poi svol­ta una con­feren­za, alla pre­sen­za di tes­tate nazion­ali e di riv­iste nat­u­ral­is­tiche, nel cor­so del­la quale la Gelmi­ni e l’assessore al Tur­is­mo han­no illus­tra­to ai media pre­sen­ti le numerose inizia­tive messe in cam­po dal­la Provin­cia di Bres­cia per incen­ti­vare la pro­mozione e la fruizione del ter­ri­to­rio bres­ciano dal­la indi­vid­u­azione di cor­ri­doi nat­u­rali, alla sen­tieris­ti­ca, alla pro­mozione dei prodot­ti tipi­ci locali di denom­i­nazione comu­nale. A tale propos­i­to l’assessore Buf­foli ha sot­to­lin­eato come ambi­ente e tur­is­mo siano un binomio impre­scindibile: fare tur­is­mo vuol dire pri­ma che offrire un servizio, vendere un ter­ri­to­rio ordi­na­to e il più pos­si­bile incon­t­a­m­i­na­to. La mostra è anche l’occasione per la Comu­nità mon­tana Alto Gar­da di pre­sentare un prog­et­to «A tut­to gas» (Gar­da Ambi­ente Sport) «un per­cor­so escur­sion­is­ti­co – ha sot­to­lin­eato il Pres­i­dente Faus­ti­ni – su un ter­ri­to­rio molto vas­to (cir­ca 100 Km) nel quale è pos­si­bile prati­care le dis­ci­pline sportive più diverse, ma tutte ecocompatibili».