Si è iniziato dalle siepi

Parco e palazzina si rifanno il trucco

Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Le siepi di sono state elim­i­nate nei giorni scor­si, pri­mo inter­ven­to di pulizia in pre­vi­sione di un più ampio riordi­no e riqual­i­fi­cazione delle aree a verde sia di Par­co Cat­ul­lo che dei gia­r­di­ni di per­ti­nen­za del­la Palazz­i­na Stor­i­ca. «Le siepi sono state por­tate in un vivaio del­la zona», spie­ga il sin­da­co , «così come avvenne con le palme che togliem­mo, nel 1993, dal­la piaz­za del munici­pio. Non è nos­tra inten­zione buttare via niente né, tan­to meno, rov­inare qual­cosa. Dopo l’estate vedremo di met­tere a pun­to un prog­et­to com­p­lessi­vo di sis­temazione di Par­co Cat­ul­lo e dei gia­r­di­ni del­la Palazz­i­na Stor­i­ca». Un prog­et­to in questo sen­so era già sta­to sot­to­pos­to lo scor­so anno alla Soprint­en­den­za in quan­to anche il Par­co è sot­to­pos­to a vin­co­lo. «Quel prog­et­to venne boc­cia­to, mi pare di ricor­dare, a causa del­la scelta dei mate­ri­ali per il rifaci­men­to del vialet­to inter­no al Par­co; il riordi­no, infat­ti, non può pre­scindere anche da inter­ven­ti come la pre­dis­po­sizione di scarichi per le acque pio­vane, che non ci sono, e la real­iz­zazione dell’impianto di irrigazione». «Con­ti­amo di rilan­cia­re il Par­co e l’area del­la Palazz­i­na Stor­i­ca come gia­r­di­ni del cen­tro stori­co; e resti­tuire, ridis­eg­nare Peschiera sec­on­do la sua tradizione stor­i­ca. Le idee sono molte», dice Chin­car­i­ni, «vedremo di definir­le quan­to pri­ma in un nuo­vo prog­et­to che spe­ri­amo ven­ga approva­to dal­la Soprint­en­den­za». «Ma in atte­sa di questo abbi­amo pen­sato ad elim­inare una siepe tutt’altro che in buono sta­to di salute; ora lo spazio è più puli­to ed aper­to», con­clude il sin­da­co, «e con­ti­amo che tut­ti, cit­ta­di­ni ed ospi­ti, ci aiuti­no com­por­tan­dosi con lo stes­so sen­so di pulizia e rispet­to per queste aree».