A Monzambano stand per quattro giorni

Parte la festa dell’uva

12/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Francasca Volpi

In set­tem­bre la sce­na di vita agreste nel­la quale è più facile imbat­ter­si sulle colline moreniche è sen­za dub­bio quel­la del­la e, pro­prio per fes­teggia­re la vendem­mia e la sua regi­na ovvero l’u­va, Mon­zam­bano da anni si ani­ma con la Fes­ta del­l’u­va; quest’an­no l’ap­pun­ta­men­to — orga­niz­za­to da Pro loco, ammin­is­trazione e un po’ tutte le asso­ci­azioni del luo­go — è pro­prio per questo fine set­ti­mana, da ven­erdì 14 a lunedì 17. Nei quat­tro giorni di fes­ta in onore del­l’u­va il paese col­linare si offre ai tan­ti vis­i­ta­tori in quel­lo che è il suo abito migliore.Quell’abito che fa risaltare anco­ra più e in maniera par­ti­co­lare le bellezze nat­u­rali e architet­toniche del suo ter­ri­to­rio, rac­chiu­so nel Par­co del Min­cio vis­to che il fiume placida­mente scorre al lim­itare del cen­tro abi­ta­to, e su cui spic­cano i resti del­l’an­ti­co castello.La fes­ta si aprirà ven­erdì con la “fola­da lib­era”, in cui chi vor­rà potrà cimen­ta­r­si nel rito del­la foladu­ra e potrà por­tar­si a casa in omag­gio suc­cosi grap­poli d’uva.Sarà imman­ca­bile poi uno spazio enote­ca assai for­ni­to. Uno stand gas­tro­nom­i­co e la fola­da lib­era si ripeter­an­no poi per tutte le sere del­la festa.Il saba­to sarà uno dei momen­ti più atte­si del­la fes­ta, infat­ti gli aman­ti dei motori rom­ban­ti si lus­tr­eran­no gli occhi con una serie di preziose auto d’epoca.Gli aman­ti del­la sto­ria alla sera potran­no immerg­er­si nelle affasci­nan­ti atmos­fere medievali gra­zie a una son­tu­osa e par­ti­co­lareg­gia­ta con sfi­la­ta del cor­teo per le vie del centro.Domenica sarà cer­ta­mente la gior­na­ta di fes­ta più atte­sa, con il mer­ca­to medievale attorno alle mura del castel­lo (a par­tire dalle 15) e una nuo­va sfi­la­ta in cos­tume alla sera.Assieme, a par­tire dal mat­ti­no, Col­ori sul­l’as­fal­to, un’as­ta di quadri d’au­tore con la col­li­na come pro­tag­o­nista (alle 16), la visione di Immag­i­Nar­rare, ovvero tre rac­con­ti sen­za parole ad opera di Gian­lu­ca Bertagna.Il lunedì quin­di la Fes­ta si chi­ud­erà così come si era aper­ta. Sem­pre aperte poi varie mostre e — nel­la palestra — Mon­zam­bano 2001, vet­ri­na per le attiv­ità pro­dut­tive e com­mer­ciali del cen­tro abitato.

Parole chiave:

Commenti

commenti