Una folla strabocchevole ha tenuto a battesimo a Montichiari la prima tappa della sedicesima edizione del Festival del Garda

Partenza alla grande per il Festival del Garda

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Una fol­la stra­boc­chev­ole ha abbrac­cia­to il ritorno del a Mon­tichiari. Già un’ora pri­ma dell’inizio del popo­lare tour dell’estate garder­sana in Piaz­za San­ta Maria  ha pre­so pos­to il pub­bli­co fino a riem­piere l’ampia area tenen­do a bat­tes­i­mo uno spet­ta­co­lo pre­sen­ta­to con per­son­al­ità da Francesca Ret­ton­di­ni. Una man­i­fes­tazione che è subito sali­ta di quo­ta gra­zie all’incredibile vital­ità e core­ografia del cor­po di bal­lo The Gam­blers. Un quar­tet­to fem­minile tut­to pepe (Elisa&Sara Gre­gori, Ser­e­na Parisot­to, Ele­na Zanel­la) che ha acce­so la fan­ta­sia del pub­bli­co. Irre­sistibili le incur­sioni del cabaret­tista Gior­gio Zanet­ti con la sua comic­ità mai sgua­ia­ta o di doppi sen­si ma sem­plice­mente uni­ca nel rac­con­tare, con condi­men­to, i fat­ti del­la vita quo­tid­i­ana. Il toc­co di cul­tura, leg­gera e per nul­la pesante all’interno di uno spet­ta­co­lo dove la bellez­za e il can­to fan­no la parte del leone, è arriva­to dall’invenzione di Rena­ta Leali. La “poet­es­sa”, ha volu­to ricor­dare Luciano Pavarot­ti uti­liz­zan­do dei bre­vi fil­mati e tra questi l’insolita intre­pre­tazione di “Celi­to Lin­do” accom­pa­g­na­to dal gio­vane Enrique Igle­sias.  Nutri­ta la schiera di Miss e Mis­ter in gara per la con­quista del­la fas­cia più ambi­ta con il tito­lo di miss Mon­tichiari asseg­na­to ad Emma Dal­la Ber­net­ta, 22 anni di Arzig­nano. Mis­ter Mon­tichiari invece il diciot­tenne Valenti­no Lonar­di di Bres­cia, cal­ci­a­tore pro­fes­sion­is­ti­co delle gio­vanili del Par­ma. Ad incoronare i due ragazzi il pres­i­dente del con­siglio comu­nale di Mon­tichiari Gian­car­lo Calu­bi­ni. Asseg­na­ta a Mar­ta Pedrot­ti 22 anni di Del­lo (Bs) la fas­cia di miss Ambiziosa. Di segui­to Costan­za Cantaboni, 22 anni di Maner­bio (Miss Gar­dac­qua), Mar­seille Mace­do, 20 anni di Vil­lan­uo­va (Miss Italmo­da) e Mary Pine­da 22 anni di Fiesse (Miss Principe di Lazise). Nei con­cor­si canori, sezione inedi­ti, pas­sag­gio al turno suc­ces­si­vo per Mas­si­m­il­iano Cranchi, 28 anni di pro­fes­sione den­tista a Man­to­va, con una can­zone che par­la dell’amore tra madre e figlio.  Nel­la sezione Inter­preti suc­ce­so di Sonia Fer­rari di Mer­a­no e piaz­za d’onore per Annal­isa Maz­zo­lari, 14 anni di Bres­cia. Ter­mi­na invece l’avventura al Fes­ti­val del Gar­da la sedi­cenne Emili Rag­no di Pede­monte. 

Parole chiave: