Partita la 50^edizione del palio delle bisse “Bandiera del lago 2017”.

12/06/2017 in Bisse
Di Luigi Del Pozzo

Buona la pri­ma. E’ inizia­ta alla grande saba­to sera a Lazise, la cinquan­tes­i­ma edi­zione del­la ker­messe del remo garde­sana del .
Le quat­tro bat­terie, una fem­minile e tre maschili, sono filate via lisce in tut­ti i sen­si (con­dizioni del lago otti­mali in assen­za di moto ondoso) sul cam­po di gara allesti­to tra le boe posizion­ate nel­lo spec­chio d’acqua anti­s­tante il gremi­tis­si­mo lun­go­la­go Mar­coni. P

Par­ti­co­lar­mente ric­co di sug­ges­tioni il pre-gara: gra­zie alla squisi­ta corte­sia dell’assessore alla cul­tura Ele­na Buio, la riu­nione pre-gara dei pres­i­den­ti delle Soci­età remiere si è svol­ta, come con­sue­tu­dine, nel­la sala con­sil­iare dove da mez­zo sec­o­lo viene orgogliosa­mente espos­ta la pri­ma “” vin­ta nel 1968, nel­la pri­ma edi­zione del Palio, dall’imbarcazione di casa “Laci­si­um”.

Dopo la folk­loris­ti­ca sfi­la­ta a ter­ra, con la “Bandiera del lago” por­ta­ta da Giuseppe Bosio det­to Cini porta­bandiera del G.S. Clu­san­i­na ed il gon­falone del Comune di Lazise, “scor­ta­to dal Sin­da­co Luca Sebas­tiano, dal Vice Sin­da­co Euge­nio Azza­li e gli asses­sori Ele­na Buio e Bar­bara Zanet­ti, con la parte­ci­pazione di equipag­gi e pres­i­den­ti accom­pa­g­nati dagli sbandier­a­tori e musi­ci di Zeve­to (Chiari), le barche han­no mes­so la prua in acqua per la nuo­va sfi­la­ta di salu­to al pub­bli­co. Tenen­do fede alla tradizione, ogni vol­ta che la tap­pa del Palio si dis­pu­ta a Lazise, barche ed equipag­gi sono sta­ti benedet­ti dal Par­ro­co don Achille Boc­ci.

Nel­la pri­ma gara dis­pu­ta­ta dagli equipag­gi fem­minili, vit­to­ria in sci­oltez­za dell’equipaggio di Cas­sone di Mal­ce­sine “Tor­ri­cel­la”: Car­la Rosa Con­so­lati, Andrea Gio­van­na Valen­ti, Alice Mar­ti­ni e Fed­er­i­ca Pip­pa han­no con­clu­so la pro­va con il tem­po di 7’57”63, las­cian­dosi net­ta­mente alle spalle “Preon­da” di Bar­dolino (8’12”79), Sirenet­ta di Gar­done Riv­iera (8’25”80) e “Ichtya”, equipag­gio delle gio­vani di Peschiera (8’33”55). Da sot­to­lin­eare la sto­ica e ammirev­ole pre­sen­za di Mon­i­ca Peretti, sec­on­do remo di Preon­da, che per nul­la al mon­do ha volu­to man­care alla pro­va nonos­tante la frat­tura dell’alluce.

La pri­ma delle tre bat­terie maschili (come da rego­la­men­to nel­la pri­ma tap­pa del palio remiero la com­po­sizione delle bat­terie viene effet­tua­ta a sorteg­gio), ha vis­to l’equipaggio “Gri­fone” di Sirmione (Emil­iano Cor­rà, Mar­co Dolza, Dani­lo Brac­chi, Nico­la Sil­vestri) pri­mo al tra­guar­do con il miglior tem­po asso­lu­to di 6’36”00. Sec­on­do pos­to per l’equipaggio di “Peschiera” (6’43”11), ter­zo pos­to per “Gar­donese” (6’44”16) e poi nell’ordine “Ariel” sem­pre di Gar­done Riv­iera (7’04”53), “Sebi­na” di Clu­sane d’Iseo (7’23”09) e “Bet­ty” di Cas­sone (7’30”69) equipag­gio alla pri­ma gara uffi­ciale.

Nel­la sec­on­da bat­te­ria l’equipaggio iseano di “Clu­san­i­na” com­pos­to da Mar­co Ghezzi, Francesco Bosio, San­dro e Luca Bet­toni, ha rego­la­to la con­cor­ren­za con il tem­po di 6’37”95, prece­den­do “Gar­da” di qua­si tre sec­on­di (6’40”47), “Aril­i­ca” di Peschiera (6’46”64), “S. Angela Meri­ci” di Desen­zano del Gar­da (7’08”31), “Mon­teiso­la” (7’11”90) e “Palo­ma” di Gar­da (7’33”07) anche questo gio­vane equipag­gio al suo esor­dio .

Nel­la terza e ulti­ma bat­te­ria di ser­a­ta, i cam­pi­oni in car­i­ca di “Car­mag­no­la” (Ste­fano Brac­chi, Giuseppe e Raf­faele Bar­bi­eri e Rena­to Bosio) si sono imposti in una com­bat­tutis­si­ma gara con il tem­po di 6’40”27, bat­ten­do “Beren­gario” di Tor­ri del Bena­co (6’41”62), “Vil­lanel­la” di Gargnano” (6’42”89) e poi nell’ordine “Parati­co” (6’52”78), “Aries” di Gar­da (7’02”06) e “Benacum” di Toscolano Mader­no (7’38”04) imbar­cazione con l’equipaggio di gio­vani mis­to Toscolano Mader­no e Gargnano.

Il nuo­vo rego­la­men­to di rega­ta prevede da quest’anno l’assegnazione dei pun­ti (30 al pri­mo clas­si­fi­ca­to di ogni bat­te­ria e a scalare di un pun­to per gli altri) già dal­la pri­ma tap­pa a dif­feren­za dell’anno scor­so nel quale l’ordine d’arrivo ser­vi­va soltan­to alla com­po­sizione delle bat­terie nel­la tap­pa suc­ces­si­va.

La ser­a­ta si è mag­nifi­ca­mente con­clusa con le pre­mi­azioni di rito in com­pag­nia del Sin­da­co di Lazise Luca Sebas­tiano e del vice Sin­da­co Euge­nio Azza­li, entram­bi ex voga­tori del­la Lega Bisse, magis­tral­mente dirette dal cer­i­moniere Ele­na Buio. “L’auspicio – ha chiosato il pri­mo cit­tadi­no – è di rivedere gareg­gia­re l’anno prossi­mo un’imbarcazione cit­tad­i­na”.

Sui titoli di coda le sug­ges­tioni dei col­ori offer­ti dal­lo splen­di­do spet­ta­co­lo pirotec­ni­co. Appun­ta­men­to a saba­to prossi­mo 17 giug­no, quan­do il cir­cuito delle bisse sarà accolto nel­la cit­tad­i­na di Sirmione.

 

PROGRAMMA SECONDA TAPPA —  SIRMIONE

 

  • Ore 17.30 arri­vo imbar­cazioni ed equipag­gi
  • Ore 18.30 con­siglio di rega­ta
  • Ore 19.30 sfi­la­ta a ter­ra
  • Ore 20.30 barche in acqua
  • Ore 21.30 inizio regate
  • Ore 23.00 pre­mi­azioni