È scattato in notturna a Salò, con la regata inaugurale, la 33ª edizione del campionato remiero delle bisse valido per la conquista della «Bandiera del lago 2000».

Partita la “Bandiera del lago 2000”

20/06/2000 in Sport
A Salò
Di Luca Delpozzo

È scattato in notturna a Salò, con la regata inaugurale, la 33ª edizione del campionato remiero delle bisse valido per la conquista della «Bandiera del lago 2000». L’appuntamento ha messo in evidenza la «Ichtya», la bissa di Peschiera del Garda che detiene il trofeo (essendoselo aggiudicato lo scorso anno); la «Bardolino» vice campione, nonché le imbarcazioni lombarde «Villanella» di Gargnano e «Clusanina» del lago d’Iseo. Una regata inaugurale senza grosse sorprese. Le quattro bisse si sono infatti imposte nelle rispettive batterie, e fanno quindi parte – già da sabato prossimo – del club elitario che non mancherà di movimentare il tour remiero del 2000. Rimanendo alle indicazioni offerte nelle quattro prove, emerge in primo luogo il miglior tempo realizzato dalla «Ichtya» che ha coperto il percorso di mille e 400 metri con tre giri di boa, in 6’38’’ creando il vuoto alle proprie spalle, con «Portesina» al secondo posto, seguita dalla «Benacense» di Toscolano Maderno e «Torricella» di Cassone di Malcesine. Ottimo anche il tempo realizzato dalla «Bardolino» di 6’41, anche se i vogatori veronesi non hanno trovato chi riuscisse ad impegnarli veramente. Infatti, «Sirenetta», la bissa di Gardone Riviera, è arrivata seconda con 19’’ di ritardo, e più distanziate «Sebina» e «Preonda», cioè il secondo armo bardolinese. Ottima performance, nella terza batteria di «Villanella» di Gargnano, impostasi con un vantaggio intorno al mezzo minuto sulla «Birba» di Lazise, ed «Adelaide» di Garda, mentre «Lacisium», partita come testa di serie, ha deluso. L’unica vera sorpresa è arrivata nell’ultima batteria con «Garda» che ha anticipato in boa d’arrivo per 4’’, la «Clusanina» obbligata però a correre al largo, per lo sfavorevole sorteggio. Più staccata la «Serenissima», la bissa di Salò, e «Betty» di Cassone. La griglia di partenza per la prossima gara in programma sabato a Garda (sempre in notturna), vede «Ichtya», «Bardolino», «Villanella» e «Garda», impegnate nella batteria dei forti, mentre «Portesina», «Sirenetta», «Birba» e «Clusanina», scenderanno in acqua nella terza batteria; «Benacense», «Sebina», «Adelaide», «Serenissima» nella seconda batteria. Ad avviare le ostilità saranno gli equipaggi di «Torricella», «Preonda», «Lacisium» e «Betty». La classica vede al momento al comando le quattro imbarcazioni vincitrici con 30 punti ciascuna, mentre a seguire, distanziate di un punto, le seconde: di due punti le terze classificate delle batterie disputatesi a Salò; mentre le quarte classificate chiudono l’attuale classifica generale con 27 punti ciascuna.

Carlo Bresciani

Commenti

commenti