Negli hotel e campeggi si è registrato un calo delle permanenze lunghe

Pasqua 2004 in Valtenesi

13/04/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

Negli hotel e campeg­gi si è reg­is­tra­to un calo delle per­ma­nen­ze lunghe da parte soprat­tut­to dei tedeschi Alberghi vuoti, tut­to esauri­to negli agri­t­ur­is­mi Fine set­ti­mana pasquale: pro­va gen­erale per il tur­is­mo del­la Valte­n­e­si. In lin­ea gen­erale si è reg­is­tra­to un calo di pre­sen­ze sia di ital­iani sia di tedeschi, rispet­to a Pasqua 2003, che han­no allog­gia­to sia nei campeg­gi che negli hotel. Decisa­mente meglio negli agri­t­ur­is­mi. La causa può riscon­trar­si nel mal­tem­po che ha carat­ter­iz­za­to soprat­tut­to il ven­erdì e il saba­to san­to, gli stranieri han­no vis­to in inter­net le pre­vi­sioni non trop­po rosee per il Gar­da e han­no deciso di non par­tire. Ma per la mag­gior parte degli oper­a­tori non può essere la sola moti­vazione. Come affer­ma Giu­lia, imp­ie­ga­ta del campeg­gio S.Biagio di Maner­ba: «Il mal­tem­po influisce sul­la per­ma­nen­za, ma non sug­li arrivi». Non va dunque tralas­ci­a­ta la crisi eco­nom­i­ca gen­erale di questo peri­o­do. La mag­gior parte del­la clien­tela ha fat­to una vacan­za «mor­di e fug­gi». Dall’altro lato, però, i ris­toran­ti si sono dife­si bene e gli agri­t­ur­is­mo han­no reg­is­tra­to pres­soché il tut­to esauri­to sia a Pasqua che a . Per quan­to riguar­da i campeg­gi del­la Valte­n­e­si si sono avute poche preno­tazioni. «Si è reg­is­tra­ta la pre­sen­za di ingle­si, ma solo per il week-end», affer­ma Sab­ri­na Baz­zoli del campeg­gio Roman­ti­ca di Maner­ba. Per gli hotel la situ­azione non è sta­ta migliore. Si è reg­is­tra­to un calo gen­erale, e anche in questo caso il mal­tem­po ha gio­ca­to qualche brut­to tiro. Come all’hotel Splen­did Sole di Maner­ba che inizial­mente ha dovu­to rifi­utare delle richi­este, poiché era al com­ple­to, ma suc­ces­si­va­mente ha subito un grosso dan­no a causa del­la parten­za antic­i­pa­ta di una comi­ti­va di tedeschi delusi dal­la piog­gia. Men­tre all’albergo Du Lac di Moni­ga, dopo un inizio sten­ta­to «si è lavo­ra­to bene il giorno di Pasqua e di Pas­quet­ta», affer­ma il tito­lare Poz­zani. Tut­tavia non man­cano le note pos­i­tive, come l’hotel Flo­res di Maner­ba che ha reg­is­tra­to il tut­to esauri­to. Il seg­re­to sec­on­do la tito­lare sig­no­ra San­ti­ni starebbe nel fat­to che «abbi­amo abbas­sato di nos­tro pug­no i prezzi, e questo per noi può essere un buon ritorno per­ché i tedeschi sono cli­en­ti affezionati». Anche al Gardagolf Coun­try Club di Soiano si dimostra­no sod­dis­fat­ti. Ma la Valte­n­e­si non è solo la zona affac­cia­ta sul , vi è anche un verde entroter­ra ric­co di agri­t­ur­is­mi immer­si nel­la natu­ra. E pro­prio da questi viene la nota pos­i­ti­va del­la Pasqua 2004. Gli agri­t­ur­is­mo di Pueg­na­go e Soiano sono una­n­i­mi nel ritenere molto buono il lavoro degli ulti­mi giorni. Anche il ris­torante Fior di Loto ai laghet­ti di Soveni­go per boc­ca del­la tito­lare sig­no­ra Oli­vari si ritiene sod­dis­fat­ta: “si sta muoven­do qual­cosa, abbi­amo avu­to tan­tis­sime richieste”.

Parole chiave: