Anche la Regione disposta a finanziare parte dell’intervento del costo stimato in 1,3 milioni di euro. Nel 2005 via al tratto conclusivo del percorso pedonale sul golfo

Passeggiata, ultimo sprint

18/11/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

E la passeggiata…continua. Nel cor­so del­l’assem­blea di novem­bre degli «Ami­ci del gol­fo» ospi­ta­ta alla Con­ca d’oro di Salò, è sta­to pre­sen­ta­to il prog­et­to del com­ple­ta­men­to del per­cor­so pedonale dal por­to del­la Sire­na fino alla pizze­ria del­la Vela. Dopo di che sarà pos­si­bile per­cor­rere a pie­di, a pochi metri dal­la spi­ag­gia, un trat­to di cir­ca quat­tro chilometri: dal lun­go­la­go al cimitero. L’As­so­ci­azione, gui­da­ta da , con­ta 600 iscrit­ti, e il numero con­tin­ua ad aumentare. Negli anni scor­si ha avu­to il grosso mer­i­to di rac­cogliere 2.500 firme, lan­cian­do l’idea di real­iz­zare una passeg­gia­ta attorno al gol­fo di Salò, cui è sta­to dato il nome «Le antiche rive». Architet­ti, geometri e tec­ni­ci locali si sono mes­si al lavoro, real­iz­zan­do una venti­na di prog­et­ti, poi rag­grup­pati in uno solo, fir­ma­to dal geol­o­go Crestana, dagli ingeg­neri del­la Techne, Men­si e Zubani, da Enri­co Cor­ra­di, ex cam­pi­one ital­iano di vela, Anna Gat­ti, respon­s­abile del­l’Uf­fi­cio lavori pub­bli­ci del comune, e Ange­lo Del Miglio. Il munici­pio ha finanzi­a­to il pri­mo lot­to, dal Muli­no alla pizze­ria Vela, spenden­do 620 mila euro (un mil­iar­do e 200 mil­ioni di vec­chie lire), di cui 436 mila cop­er­ti da un con­trib­u­to a fon­do per­du­to del­la Comu­nità mon­tana . La passerel­la ciclo-pedonale in leg­no (larga un paio di metri, illu­mi­na­ta da faret­ti, incas­sati ester­na­mente) corre vici­no alle case. Non man­ca un adegua­to numero di pan­chine. La dit­ta Pasqual Zemiro di Mal­con­tenta, in provin­cia di Venezia, ha amplia­to le spi­agge e costru­ito una scogliera grez­za, col­lo­can­do i mas­si in due trat­ti, allo scopo di tenere lon­tana l’ac­qua. L’ac­ces­so a lago è pos­si­bile gra­zie ad alcu­ni gradoni. L’in­au­gu­razione di questo pri­mo tron­co è avvenu­ta gius­to un anno fa, in una domeni­ca di novem­bre. Adesso bisogna com­pletare l’opera. Nel­la ser­a­ta alla Con­ca d’oro, il sin­da­co , l’asses­sore Bernar­do Berar­dinel­li e Nas­tuz­zo han­no mostra­to i dis­eg­ni del trat­to dal­la Sire­na alla Vela, che costerà un mil­ione e 300 mila euro, pari a due mil­iar­di e mez­zo di vec­chie lire. «La Regione sem­bra dis­pos­ta a venir­ci incon­tro con un buon con­trib­u­to, dato che con­sid­era l’in­ter­ven­to di stra­or­di­nar­ia impor­tan­za — ha affer­ma­to Berar­dinel­li-. Intan­to abbi­amo inizia­to a dis­cutere con i pro­pri­etari delle aree a lago. Rag­giun­gen­do, con alcu­ni, un accor­do bonario. Spe­ri­amo di rius­cir­ci in tem­pi bre­vi anche con gli altri. L’uf­fi­cio tec­ni­co redi­gerà il prog­et­to esec­u­ti­vo. Riten­go che nel 2005 effettuer­e­mo la gara di appal­to. Res­ta da definire la carat­ter­is­ti­ca del ponte nel­la zona del boat ser­vice Arcan­geli. A me piac­erebbe che si alzasse. Altri vor­reb­bero invece che si aprisse lat­eral­mente, per con­sen­tire ai moto­scafi di entrare e uscire dal rimes­sag­gio. Val­uter­e­mo nel­la con­feren­za di servizi con gli esper­ti degli enti pre­posti: dai Beni ambi­en­tali di Bres­cia alla Direzione gen­erale ter­ri­to­rio e urban­is­ti­ca del­la regione pas­san­do per la Soprint­en­den­za». Il sin­da­co Cipani ha affer­ma­to che il rica­va­to dal­la ven­di­ta del vec­chio cam­po sporti­vo Amadei (l’as­ta si tieni pro­prio stam atti­na e il prez­zo base è sta­to fis­sato in due mil­ioni e 200 mila euro) con­sen­tirà di finanziare i più grossi lavori dei prossi­mi anni. Berar­dinel­li ha infine ricorda­to gli altri inter­ven­ti di carat­tere ambi­en­tale. A com­in­cia­re dal­la sis­temazione dei sen­tieri che si iner­pi­cano, tra pini e querce, fino alla som­mità del monte S.Bartolomeo. Il ter­ri­to­rio com­prende buona parte delle frazioni in col­li­na, for­mate da pic­coli e sug­ges­tivi agglomerati di case, rac­colti attorno ad antiche chiesette, ric­che di sto­ria e devozione. La Comu­nità mon­tana ha stanzi­a­to 20 mila euro per rip­ulire, met­tere in sicurez­za e seg­nalare con una buona cartel­lonis­ti­ca tre per­cor­si pedonali: da Serni­ga al Carmine, da Serni­ga a Ren­zano, da Ren­zano alla Cor­na. «I lavori — spie­ga l’assessore — sono iniziati mart­edì scor­so, e ter­min­er­an­no ver­so ». Poi il dis­cor­so dei lavori sul­l’alveo del tor­rente Bar­bara­no, finanziati dal­la per due mil­iar­di e mez­zo di vec­chie lire, che iniziano pro­prio in questi giorni. Da ulti­mo la Salò — S.Anna — Morgna­ga, local­ità sopra Gar­done Riv­iera. Il lot­to è sta­to inser­i­to nel bilan­cio di pre­vi­sione del­l’Am­min­is­trazione provin­ciale. A dare la…benedizione agli «Ami­ci del gol­fo» è giun­to anche Mar­cel­lo Veneziani, con­sigliere di ammin­is­trazione del­la Rai, a Salò per pre­sentare il suo ulti­mo libro.