Promuovere l’immagine del Garda in tutto il mondo. È quanto riuscirà a fare la prossima edizione della «Pedrini Cento Cup», la regata ad inviti della Centomiglia

Pedrini Cup

11/06/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo
s. pell.

Pro­muo­vere l’immagine del Gar­da in tut­to il mon­do. È quan­to rius­cirà a fare la prossi­ma edi­zione del­la «Pedri­ni Cen­to Cup», la rega­ta ad invi­ti del­la che, ora­mai da quat­tro anni, fa parte del cal­en­dario mon­di­ale delle sfide a due, le regate che rical­cano la for­mu­la del­la America’s Cup. Le nazioni in gara saran­no 10 con altret­tan­ti tim­o­nieri di val­ore mon­di­ale, skip­per che arrivano dagli equipag­gi del­la America’s Cup o che han­no vin­to medaglie alle Olimpia­di. In ambito tele­vi­si­vo la Cen­to Cup tro­verà spazio sui satel­li­ti di mez­zo mon­do a com­in­cia­re dal­la statu­nitense «Fox Tv», all’inglese «Sky Sports», al giap­ponese «JSkyB», all’asiatica «Star TV». In Europa sarà su «Stream» e sull’emittente tedesca «Ntv». Gra­zie al por­tale del­la Isaf, Fed­er­azione Vela Mon­di­ale (www.sailing.org), le notizie saran­no lette da più di 2 mil­ioni di per­sone ogni giorno. La macchi­na orga­niz­za­ti­va del ha defini­to la griglia di parten­za. La data del­la prossi­ma edi­zione è fis­sa­ta per il 14–18 giug­no. Le imbar­cazioni uti­liz­zate saran­no i «» costru­iti dal cantiere di Vit­to­rio Moret­ti ad Erbus­co, in ter­ra di Fran­ci­a­cor­ta. Tra gli skip­per che han­no con­fer­ma­to la loro pre­sen­za c’è l’australiano James Spith­il, di «Young Aus­tralia» nel­la America’s Cup di Auck­land. Dalle Isole Vergi­ni arriverà Peter Holm­berg, argen­to alle Olimpia­di di Seoul nel 1988, tat­ti­co di «Stars and Stripes». Il danese Sten Mohr, numero uno del­la grad­u­a­to­ria mon­di­ale, vinci­tore sul Gar­da nel 1997 e sec­on­do alla Con­gres­sion­al Cup in Cal­i­for­nia guiderà la squadra del suo paese che vedrà al via anche Jes­per Johansen, numero 11