Sabato 27 e domenica 28 agosto torna per la quinta edizione la grande mostra mercato dedicata alle specie di peperoncino provenienti da decine di Paesi, coltivate dall’azienda agricola La Margherita di Gazoldo degli Ippoliti (Mn).

Tutto il peperoncino del mondo in mostra al Leone di Lonato del Garda!

25/08/2016 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Saba­to 27 e domeni­ca 28 agos­to al Leone Shop­ping Cen­ter tor­na per il quin­to anno con­sec­u­ti­vo l’attesissimo appun­ta­men­to con la mostra-mer­ca­to del peper­on­ci­no: ques­ta edi­zione vede esposte più di 100 vari­età dif­fer­en­ti prove­ni­en­ti da oltre 20 Pae­si diver­si fra cui India, Brasile, Mes­si­co, Perù, Bolivia, Rus­sia, Thai­lan­dia, Viet­nam, Male­sia e Cina por­tati sulle rive del Gar­da dalle sorelle Zaltieri, tito­lari dell’azienda agri­co­la La Margheri­ta di Gazol­do degli Ippoli­ti (Mn), cer­ti­fi­ca­ta dall’Accademia Ital­iana del peperoncino.

Inten­di­tori e aman­ti del pic­cante potran­no met­ter­si alla pro­va con i sapori più inten­si gra­zie al PICA-TEST: una degus­tazione gui­da­ta per sper­i­menta­re i diver­si gra­di di pic­can­tez­za degli esem­plari in mostra, da quel­lo meno pic­cante al peper­on­ci­no più “hot”. Pri­ma dell’acquisto quin­di, o anche sem­plice­mente per met­ter­si alla pro­va, i cli­en­ti potran­no assag­gia­re le bac­che di peper­on­ci­no più inter­es­san­ti per sco­prire qual è il gra­do di pic­can­tez­za che si riesce a toller­are. La degus­tazione in entrambe le gior­nate è assis­ti­ta dalle sorelle Zaltieri, tito­lari dell’azienda agri­co­la La Margheri­ta di Gazol­do degli Ippoli­ti (Mn).

Il pub­bli­co inoltre avrà la pos­si­bil­ità di conoscere ed acquistare piante di vari­età esclu­sive, appren­dere le tec­niche di colti­vazione e con­ser­vazione più adat­te al nos­tro cli­ma, i liv­el­li di mat­u­razione e i gra­di di piccantezza.

Tra i pro­tag­o­nisti dell’esposizione ci sarà il Car­oli­na Reaper, il peper­on­ci­no più pic­cante al mon­do, può rag­giun­gere e super­are i 2 mil­ioni di gra­di Scov­ille, il temi­bile Trinidad Moru­ga Scor­pi­on dal­la pic­can­tez­za defini­ta “nucleare”. Ci saran­no anche Bhut Jolokia, conosci­u­to come “Peper­on­ci­no Re Cobra” o “Ghost Chili” e i suoi derivati dai col­ori più svariati: Bhut Peach, Bhut White, Bhut Yel­low e Choco­late Bhut, la grande famiglia dei Naga a par­tire dal Naga Morich, Naga Viper, King Naga, NagaLah e l’esclusivo Dorset Naga, sen­za dimen­ti­care il Sev­en Pod, la cui bac­ca è suf­fi­ciente per ren­dere pic­can­ti 7 pen­tole di fagi­oli. Sfil­er­an­no anche le vari­età clas­siche come il miti­co Jalapeno e l’Habanero in tutte le sue vari­anti: rosso, dora­to, bian­co, Green, Con­dor Beak, Capuchi­no, Naran­ja per finire con l’Habanero Choco­late. Molto inter­es­san­ti sono le vari­età dette ‘Patio’ per le carat­ter­is­tiche di for­ma con­tenu­ta e per la bellez­za appariscente sen­za dimen­ti­care anche la pic­can­tez­za in genere ele­va­ta: Cayen­net­ta, San­gria, Maui pur­ple, Peru­viano pur­ple, Trifet­ti, Bas­ket of Fire, Lin­gua di Fuo­co, Sala­man­dara, Thai Hot.

Non mancher­an­no le vari­età di recente intro­duzione per gli appas­sion­ati dei Super Hot: Armaged­don, Sepia Ser­pent, Douglah Bil­ly Boy, 7 Pod Bub­blegum, The Beast, Jay’s Peach e Jay’s Red che rag­giun­gono pic­can­tezze estreme, tutte da provare.

Per gli aman­ti del­la tradizione saran­no pre­sen­ti anche i più famosi peper­onci­ni nat­u­ral­iz­za­ti ital­iani, dal Cayen­na al Mazzet­to, dal Diavolic­chio al Ton­do da far­cire e peper­onci­ni tipi­ci dell’Indonesia come il Cabe Raw­it o dell’Argentina come Aconcagua o del Perù come Roco­to Rojo e Amar­il­lo.