Quattrocento alunni delle elementari imparano ad arrampicare

Per gli scolari 10 e lode in parete

24/03/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Arco

Non solo l’i­tal­iano, la geografia e la matem­at­i­ca. Oggi, agli sco­lari delle scuole ele­men­tari di Arco, oltre alle materie cosid­dette clas­siche s’in­seg­na anche l’ar­rampi­ca­ta. Il climb­ing per essere pre­cisi. E tut­to questo per­ché i ragazz­i­ni “mod­erni”, rispet­to alle gen­er­azioni prece­den­ti han­no sì mag­gior con­fi­den­za con le tec­nolo­gie, e con il com­put­er in par­ti­co­lar modo, ma sono anche più “impedi­ti” nel­l’e­ser­cizio moto­rio. Molto più bravi a “sman­ettare” col mouse che ad arrampi­car­si sug­li alberi.“Figli” di Tv e videogames, i ragazz­i­ni di oggi trovano meno dif­fi­coltà ad adden­trar­si nei mean­dri di Inter­net che sco­raz­zare per prati o salire in cima ad una pianta. Di questo se ne sono accor­ti i loro edu­ca­tori, gli inseg­nan­ti delle scuole ele­men­tari di Arco e Romar­zol­lo i quali, in col­lab­o­razione con il Comune di Arco, han­no dato vita ad un cor­so di climb­ing. Con il sup­por­to del­l’as­so­ci­azione sporti­va “Arco­climb­ing” i cir­ca 400 alun­ni delle 20 clas­si (dalle prime alle quinte) che han­no ader­i­to all’inizia­ti­va pos­sono dis­porre di dod­i­ci ore di lezione per diventare “rag­ni” provet­ti. Il cor­so, inser­i­to nel nor­male orario sco­las­ti­co, si tiene pres­so il Climb­ing Sta­di­um di Pra­bi. «In questo modo i ragazzi non impara­no solo ad arrampi­care — è il com­men­to degli inseg­nan­ti — ma acquis­tano anche sicurez­za in loro stes­si e fidu­cia nei pro­pri com­pag­ni. E’ un modo anche per met­ter­si alla pro­va, per super­are pas­so dopo pas­so le dif­fi­coltà fino ad arrivare alla vet­ta ossia in cima alla parete. Tut­to questo in asso­lu­ta sicurez­za, sen­za alcun peri­co­lo per i bam­bi­ni». E nel­la sfi­da tra maschi e fem­mine sono pro­prio quest’ul­time, qua­si sor­pren­den­te­mente, ad avere la meglio.