La voce più imponente: i 5.000.000 del parcheggio interrato

Per il lungolago D’Annunzio 1,5 milioni

10/12/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

Il pre­ven­ti­vo 2003 del comune di Riva pareg­gia su qua­si 47 mil­ioni di euro. Le spese cor­ren­ti, a quo­ta 16 mil­ioni, riman­gono sostanzial­mente invari­ate rispet­to all’an­no prece­dente. Le spese in con­to cap­i­tale total­iz­zano 26 mil­ioni, 3 rap­p­re­sen­tano le uscite per rim­bor­so di presti­ti. Le voci che det­tagliano gli impeg­ni di spe­sa sono spar­tite in otto gran­di prog­et­ti. Quel­la più con­sis­tente in asso­lu­to è però una sor­ta di par­ti­ta di giro: i 5 mil­ioni di euro che il comune con­ferirà a tito­lo di aumen­to del cap­i­tale sociale del­la Apm per la costruzione del­l’in­ter­ra­to Pilati, sono pre­sen­ti anche nelle entrate a tito­lo di con­trib­u­to del­la provin­cia. Il com­ple­ta­men­to dei lavori all’ele­mentare Nino Per­ni­ci richiedono 500 mila euro, altret­tan­ti sono des­ti­nati all’arredo urbano delle vie e delle piazze del cen­tro: in entram­bi i casi si trat­ta di opere già avvi­ate. Mez­zo mil­ione per mar­ci­apiede e pista da san Tom­ma­so in cit­tà. 2,5 mil­ioni per il col­lega­men­to fra via Grez e san Naz­zaro, sec­on­do un trac­cia­to già indi­vid­u­a­to in lin­ea di mas­si­ma. 1 mil­ione per il restau­ro del Bas­tione, un mil­ione e mez­zo per il com­ple­ta­men­to del lun­go­la­go D’An­nun­zio com­pre­so l’impianto per l’ab­bat­ti­men­to delle schi­ume prodotte dagli scarichi del­la cen­trale: l’im­peg­no finanziario del comune è comunque alleg­ger­i­to da con­tribu­ti del­la provin­cia. Novità appe­na accen­na­ta a liv­el­lo di inten­zioni negli anni scor­si, la ristrut­turazione del­l’ed­i­fi­cio di viale Scaligero che ospi­ta negozi ed appar­ta­men­ti: uti­liz­zan­do i fon­di del­la Legge 16, con una spe­sa di 1 mil­ione e riducen­do la metratu­ra degli allog­gi, si prevede di ricavarvi appar­ta­men­ti per anziani. Il palazzet­to del­lo sport, come il com­ple­ta­men­to del­la bretel­la Comai bis, i lavori sul­la Pasi­na sono tutte opere che il comune real­iz­za su del­e­ga del­la provin­cia: ne con­segue che tutte le spese esposte nel pre­ven­ti­vo rivano sono cop­erte da con­trib­u­to di pari importo.

Parole chiave: