Pesca miracolosa o fortunata?

29/09/2019 in Attualità
A Lazise
Iscriviti al nostro canale
Di Sergio Bazerla

E’ pro­prio il caso di dire “pesca grossa” per un pesca­tore sporti­vo veronese, quin­di non garde­sano. Ha cat­tura­to un luc­cio di oltre 13 chili. Sporti­vo esper­to ed appas­sion­a­to che da tem­po cer­ca delle belle prede di luc­cio. Ed ha avu­to ragione. Nelle acque anti­s­tan­ti Lazise, su un fon­dale di cir­ca 25 metri di pro­fon­dità, dopo alcune ore di atte­sa, nel­la sua bar­ca, Enzo Incroc­ci ha agguan­ta­to un luc­cio di ben 13 chili e mez­zo. Un tro­feo davvero rag­guarde­v­ole che lo ha impeg­na­to non poco nel suo recu­pero.

E’ sta­to un pomerig­gio di atte­sa, al largo di Lazise — spie­ga Clau­dio De Lucia, uno del grup­po dei pesca­tori verone­si che soli­ta­mente sono impeg­nati in questo tipo di pesca — ma ne è val­sa davvero la pena. Enzo ha avu­to la for­tu­na di fare un colpo grosso. Ne siamo feli­ci per lui anche tut­ti noi che fre­quen­ti­amo la rimes­sa delle barche in zona Per­golana. Spe­ri­amo in qualche nuo­va pre­da in questi ulti­mi scor­ci d’es­tate.”

Commenti

commenti