Via ieri alla stagione estiva. Si continuerà all’aperto fino al cinque settembre. Dai classici di Goldoni ad Eduardo, una decina di rappresentazioni

Peschiera ha alzato il sipario in caserma

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Ha debut­ta­to ieri la sec­on­da edi­zione di «Sipario Peschiera», la rasseg­na di quel­lo che può ormai essere chiam­a­to il Teatro sta­bile esti­vo del­la local­ità aril­i­cense: «sta­bile» per­ché il cartel­lone viene nuo­va­mente ospi­ta­to nel­la sug­ges­ti­va cor­nice del cor­tile inter­no dell’asburgica Caser­ma di artiglieria di Por­ta Verona. Squadra che vince non si cam­bia, ed è sta­ta ques­ta la filosofia che ha mosso gli orga­niz­za­tori del­la man­i­fes­tazione: l’amministrazione comu­nale — in par­ti­co­lare il con­sigliere del­e­ga­to alla Cul­tura Eva Di Loren­zo e gli asses­sori Bar­bara Vac­chi­ano e Gian­lu­ca Fio­rio — e Mar­co Fed­eri­ci, diret­tore artistico.«Visto il suc­ces­so del­lo scor­so anno, abbi­amo deciso di puntare sul­la stes­sa for­mu­la», con­fer­ma Di Loren­zo. «Questo, però, non sig­nifi­ca che non abbi­amo fat­to nul­la di nuo­vo, anzi: lo scor­so anno l’amministrazione comu­nale ha investi­to nel­la dotazione del cor­tile dell’impianto fis­so di luci, cura­to sem­pre da Mar­co Fed­eri­ci. Per il 2006 lo sfor­zo eco­nom­i­co si è con­cen­tra­to sull’acustica».Novità anche per il cartel­lone di Sipario Peschiera 2006. «I titoli pro­posti sono tut­ti nuovi rispet­to al 2005 — sot­to­lin­ea il diret­tore artis­ti­co Fed­eri­ci — e lo stes­so vale per le Com­pag­nie teatrali: tutte al loro esor­dio nel­la rasseg­na eccezione fat­ta per la Nuo­va com­pag­nia teatrale di Enzo Rapis­ar­da». Pro­prio la Nct ha aper­to ieri sera la sta­gione di Sipario Peschiera con « in casa Cupiel­lo» di Eduar­do de Filippo.Quindi si pros­egue con: «La pal­la al piede» di Georges Fey­deau, il 27 giug­no; «Ecco la sposa» di R. Cooney e J. Chap­man, il 4 luglio; «Il burbero benefi­co» di Car­lo Goldoni, l’11 luglio; «Per col­pa di Aris­totele Cosa Nos­tra è fini­ta», di Enzo Rapis­ar­da, il 18 luglio; «I promes­si sposi» di Alessan­dro Man­zoni, il 25 luiglio; «Caviale e lentic­chie» di Scar­nic­ci e Tarabusi, il pri­mo agos­to; «Gli innamorati», di Car­lo Goldoni, l’8 agos­to; «Mon­sieur chas­se – Il sig­nore va a cac­cia» di Georges Fey­deau (il 15 agos­to); «Il Campiel­lo» di Car­lo Goldoni (il 22 agos­to); «Pen­saci, Gia­comi­no» di Lui­gi Piran­del­lo, il 29 agos­to; «Addio mia Bel­la epoque» di Car­lo Ter­ron, il 5 set­tem­bre. Gli spet­ta­coli avran­no inizio alle 21.30. Per infor­mazioni con­tattare Sir­ius agency (340.6643684).

Parole chiave:

Commenti

commenti