Bene anche Lazise. Cali a Bardolino e Castelnuovo

Peschiera, l’Oscar è tuo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Con le vele gon­fie il tur­is­mo sul Gar­da. Uguagliati e com­p­lessi­va­mente superati, nei pri­mi sei mesi del 2000, i pic­chi record reg­is­trati nel­lo stes­so peri­o­do del­lo scor­so anno. Un pri­mo bilan­cio sostanzial­mente pos­i­ti­vo quel­lo che emerge infat­ti dalle cifre for­nite dall’ufficio sta­tis­ti­ca dell’Azienda di pro­mozione tur­is­ti­ca Riv­iera degli Olivi, con gli arrivi miglio­rati di un pun­to e le gior­nate di pre­sen­za dei tur­isti salite dell’1,8 per cen­to. Dai 624.585 arrivi del­lo scor­so anno si è pas­sati ai 630.804, men­tre per quan­to con­cerne le pre­sen­ze da 2.886.908 si è arrivati ai 2.939.724. L’apporto più con­sis­tente sia in arrivi che in pre­sen­ze arri­va degli eser­cizi com­ple­men­tari ovvero campeg­gi, vil­lag­gi tur­is­ti­ci con rispet­ti­va­mente, un più 4,5 e 1,7 per cen­to, men­tre negli alberghi e hotel a una con­trazione di un pun­to negli arrivi cor­risponde però un incre­men­to del due per cen­to delle gior­nate di pre­sen­za. Spul­cian­do tra la serie di dati emerge come gli incre­men­ti più sostanziali arriv­i­no dagli hotel a quat­tro e tre stelle con con­trazione in quel­li a due, aziende quest’ultime però in con­tin­ua dimin­uzione per la costante riqual­i­fi­cazione e quin­di pas­sag­gio alle cat­e­gorie superiori.

Parole chiave:

Commenti

commenti