Ancora accuse di scarsa trasparenza nella presentazione del grande progetto

«Piano del territorio?Un segreto di Stato»

02/09/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Con­tin­u­ano, a Salò, le diver­gen­ze sul Piano di gov­er­no del ter­ri­to­rio, in fase di stesura. Pri­ma l’intervento dei con­siglieri comu­nali di mino­ran­za che si riconoscono nel Par­ti­to demo­c­ra­ti­co. L’accusa: «Nes­sun con­fron­to pub­bli­co e diret­to, nes­sun appro­fondi­men­to sui temi più impor­tan­ti, nes­sun dial­o­go con i con­siglieri di oppo­sizione, espres­sioni di una parte del­la cit­tà. Nel mese di agos­to solo i grup­pi, le asso­ci­azioni, le forze sociali ed eco­nomiche scelte in modo arbi­trario dal­la giun­ta han­no potu­to pren­dere visione dei doc­u­men­ti (il mart­edì e il giovedì, dalle 9 alle 12) e pre­sentare le loro osservazioni».Ora il sin­da­co ha rispos­to che nelle prossime set­ti­mane ci sarà anco­ra tem­po e spazio per far sen­tire la pro­pria voce.Ma adesso han­no pre­so posizione i Ver­di. Dicono: «Il comune ave­va invi­ta­to alcu­ni sogget­ti, defin­i­ti par­ti sociali ed eco­nomiche, a vision­are il nuo­vo Pgt, per for­mu­la­re pareri pri­ma del­la sua formale

Parole chiave: