Duecento le opere esposte realizzate da 62 artisti internazionali

Please me fashion, fluttuazioni fra arte e moda” in mostra a Sabbioneta

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elisa Turcato

 l Cen­tro Stu­di Gio­vanile Ermes, sot­to la direzione gen­erale di Mat­teo Fazzi, il Comune di Sab­bione­ta con il patrona­to del­la , pre­sen­tano l’eclettica mostra denom­i­na­ta, “Please me fash­ion, flut­tuazioni fra arte e moda”. La ker­messe rac­coglie 200 orig­i­nalis­sime opere pit­toriche, gra­fiche, fotogra­fiche, scul­toree, ogget­tuali, installa­tive e video, real­iz­zate da 62 artisti europei e amer­i­cani con­tem­po­ranei, in prevalen­za gio­vani, offren­do in tal modo numerose tes­ti­mo­ni­anze di un pre­sente capace di sve­lar­si più vici­no al futuro che al passato.L’evento avrà luo­go nel cuore del­la splen­di­da Sab­bione­ta, nelle son­tu­ose sale rinasci­men­tali di Palaz­zo Ducale di Ves­pasiano Gon­za­ga e rimar­rà aper­to al pub­bli­co sino al prossi­mo 18 luglio.Gli artisti e fash­ion design­er ital­iani e inter­nazion­ali  prove­ni­en­ti dall’Austria agli Sta­ti Uni­ti, dal­la Svezia alla Rus­sia, dal Bel­gio al Brasile, parteciper­an­no alla man­i­fes­tazione per com­porre un panora­ma del tut­to sor­pren­dente di quei ter­ri­tori cre­ativi dove Arte e Moda con­ver­gono e si sovrap­pon­gono. Abiti-scul­tura, instal­lazioni, video, dip­in­ti, sequen­ze fotogra­fiche, scul­ture, ogget­ti di design e da indos­sare: tut­to con­corre a for­mare una fan­tas­mago­ria lus­sureg­giante di esplo­sive cre­ativ­ità, che tut­tavia non si limi­ta affat­to a sor­pren­dere ma è anche capace di sug­gerire numerosi spun­ti di rif­les­sione cir­ca l’estetica eclet­ti­ca e sim­bol­i­ca del cor­po e l’utilizzo criti­co del­lo sguar­do sul­la cul­tura del­la soci­età odierna.La mostra rien­tra all’interno delle man­i­fes­tazioni del Sab­bione­ta Art Fes­ti­val: temi, ten­den­ze, nuove gen­er­azioni nelle arti con­tem­po­ra­nee. Per ulte­ri­ori infor­mazioni, con­sultare i siti web: www.sabbionetaartfestival.it oppure www.csgermes.it 

Parole chiave: