Si può partecipare fino al 25 maggio. La rassegna letteraria del Garda alla settima edizione

Poesie e novelle inedite per il premio Riviera

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
(m.p.)

Ieri mat­ti­na nel­la Sala Rossa del­la Provin­cia, a Verona, è sta­ta pre­sen­ta­ta la VII edi­zione del con­cor­so nazionale let­ter­ario Riv­iera Lau­rence Olivi­er e Vivien Leigh. Pre­sen­ti il diret­tore artis­ti­co del­la rasseg­na, Andrea Tor­re­sani, la con­dut­trice, Grazia Mar­con, l’attore veronese Zampi­ni e Enri­co Cor­si, capogrup­po del­la Lega che sos­ti­tu­i­va l’assessore alla cul­tura Mat­teo Bra­gan­ti­ni per­ché can­dida­to nelle prossime elezioni. «Un even­to impor­tante per la nos­tra provin­cia», ha det­to Cor­si, «per­ché con­tribuisce a val­oriz­zare il ter­ri­to­rio e soprat­tut­to il lago di Gar­da, un pat­ri­mo­nio impor­tan­tis­si­mo sia sot­to il pro­fi­lo tur­is­ti­co che pae­sag­gis­ti­co». La rasseg­na è inti­to­la­ta agli attori Lau­rence Olivi­er e Vivien Leigh (inter­pretò Rossel­la O’Hara in «Via col ven­to») per­ché negli anni ’50, sceglien­do il come local­ità dove pas­sare le loro vacanze, con­tribuirono a ren­der­lo famoso in tut­to il mon­do. Come gli altri anni, il con­cor­so prevede diverse sezioni e pre­mi. C’è una sezione ded­i­ca­ta alle poe­sie «inedite», una ded­i­ca­ta alle liriche «edite» e una alle nov­el­le. In ogni ambito ver­ran­no pre­miati i pri­mi due autori clas­si­fi­cati. Per parte­ci­pare c’è anco­ra tem­po, gli elab­o­rati, infat­ti, devono per­venire all’associazione cul­tur­ale Cor­riere del­la Riv­iera di Gar­da entro il 25 mag­gio (per infor­mazioni scri­vere tele­fonare allo 045.725.5717 oppure scri­vere all’indirizzo di pos­ta elet­tron­i­ca cor­ri­ere­del­la riviera@libero.it). All’evento, orga­niz­za­to dall’associazione con la col­lab­o­razione tra gli altri del­la Regione, del­la Provin­cia e dei comu­ni di Gar­da e Tor­ri del Bena­co, parte­ci­pano anche l’Unione nazionale scrit­tori e artisti di Roma e il Cen­tro nazionale stu­di leop­ar­diani di Reca­nati. Lo scopo è quel­lo di incor­ag­gia­re nuovi tal­en­ti let­ter­ari e con­tribuire all’affermazione di altri già conosciu­ti. Come gli altri anni, nel­la ser­a­ta con­clu­si­va del 6 luglio al pala­con­gres­si di Gar­da, la rasseg­na prevede anche l’assegnazione dei pre­mi Lau­rence Olivi­er e Vivien Leigh. Il pri­mo des­ti­na­to ad un uomo, il sec­on­do a una don­na, da asseg­nare a per­son­ag­gi del mon­do del­lo spet­ta­co­lo, dell’arte o a pro­tag­o­nisti impeg­nati sot­to il pro­fi­lo uman­i­tario, che si siano dis­tin­ti in cam­po nazionale e inter­nazionale. L’anno scor­so, per gli uomi­ni l’ha vin­to Lan­do Buz­zan­ca, per le donne Orel­la Dorel­la. I can­di­dati di quest’anno ver­ran­no resi noti a giugno.

Parole chiave: -

Commenti

commenti