Sono una trentina i consorzi di vigilanza e i comuni bresciani interessati agli stanziamenti che ammontano a 831mila euro.
Serviranno per l’acquisto di autovelox e mezzi di servizio

Polizia locale, pioggia di finanziamenti

30/06/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Ammon­ta a 831.000 euro la som­ma asseg­na­ta a 30 tra Comu­ni, Con­sorzi e altre Ammin­is­trazioni pub­bliche in provin­cia di Bres­cia per ammod­ernare i servizi di sicurez­za ai cit­ta­di­ni. Il con­trib­u­to fa parte dei qua­si 8,5 mil­ioni di euro stanziati dal­la Giun­ta regionale, su pro­pos­ta dell’assessore alla , pre­ven­zione e polizia locale, Mas­si­mo Pon­zoni, per la real­iz­zazione di prog­et­ti final­iz­za­ti all’ottenimento di più alti liv­el­li di sicurez­za urbana, con l’adeguamento di attrez­za­ture tec­no­logiche, l’acquisizione di nuovi mezzi e dotazioni, dis­pos­i­tivi di videosorveglianza.A liv­el­lo regionale i con­tribu­ti sono sta­ti asseg­nati a 713 Comu­ni su pro­pos­ta dell’assessore Ponzoni.«Complessivamente, nel peri­o­do 2000–2007 la ha eroga­to agli Enti Locali per la sicurez­za cir­ca 83 mil­ioni di euro — infor­ma una nota -. Inoltre, dal 2003 ha investi­to cir­ca 5 mil­ioni di euro (1 mil­ione cir­ca nel 2007) per le attiv­ità di for­mazione a favore dei cir­ca 9.000 oper­a­tori delle Polizie Locali lom­barde. Inoltre la Regione ha pro­mosso la Scuo­la Supe­ri­ore di Pro­tezione Civile Regionale, entra­ta a pieno regime pres­so l’Iref (Isti­tu­to regionale di For­mazione per l’amministrazione pub­bli­ca) nel 2006–2007».«Con l’entrata in vig­ore del­la legge regionale n. 4/2003 in tema di sicurez­za — sot­to­lin­ea l’assessore Pon­zoni — la Regione svilup­pa e coor­di­na con Province e Comu­ni, di con­cer­to con le Prefet­ture, azioni di piani­fi­cazione e con­trol­lo a favore di una sicurez­za inte­gra­ta su tut­to il ter­ri­to­rio lom­bar­do. In questo quadro, oltre ai con­tribu­ti asseg­nati per raf­forzare il sis­tema delle Polizie Locali, il nos­tro sis­tema inte­gra­to di sicurez­za — pros­egue l’assessore — si avvale anche del­la nuo­va sala oper­a­ti­va regionale del­la Pro­tezione Civile, atti­va 24 ore su 24, con 33 postazioni per i com­po­nen­ti dell’Unità di Crisi, e del­la rete dei Cen­tri Poli­valen­ti di Emer­gen­za ad Agrate Bri­an­za e Bovi­sio Mas­ci­a­go, che por­tano a 39 su 50 i Comu­ni nel­la provin­cia di Mon­za dotati di strut­ture del­la Pro­tezione civile».I fon­di ven­gono asseg­nati per l’acquisizione stru­men­ti di video-sorveg­lian­za, pal­mari, foto­camere, let­tori otti­ci, stam­pan­ti, autovelox, natan­ti, fuoristra­da, stru­men­tazioni per con­trol­li ambi­en­tali, pc, cen­tra­line tele­foniche, moto, tele­camere, arre­di, sis­te­mi con­trol­lo doc­u­men­ti, giub­bot­ti antiproi­et­tile, dis­sua­sori di veloc­ità, ristrut­turazione immo­bili ed altro.