Convenzione anche per la gestione delle attività turistiche Sarà gestito dalla Comunità montana del Baldo

Polizia, servizio comune

29/09/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
c.m.

L’unione fa la forza. Seguen­do il cele­bre mot­to l’amministrazione del pic­co­lo paese com­pre­so nell’anfiteatro moreni­co ha deciso nell’ultimo Con­siglio comu­nale di del­e­gare alla Comu­nità mon­tana del , per motivi prati­ci e orga­niz­za­tivi, attiv­ità legate al tur­is­mo e al servizio di . Nel­la sedu­ta di agos­to, infat­ti, mag­gio­ran­za e oppo­sizione han­no vota­to all’unanimità due sche­mi di con­ven­zione che dovran­no rego­lare i rap­por­ti tra i due enti e per­me­t­tere a Riv­o­li svilup­po tur­is­ti­co mag­giore e mag­giore con­trol­lo e sicurez­za. «Da soli non disponi­amo delle forze nec­es­sarie e degli spazi per far fronte in modo deb­ito a uno svilup­po tur­is­ti­co del nos­tro ter­ri­to­rio, ma non per questo vogliamo rimanere in sec­on­da fila», ha spie­ga­to il sin­da­co Mir­co Cam­pag­nari. «Dal momen­to che cre­di­amo molto nelle poten­zial­ità di Riv­o­li e delle sue attrat­tive sia storiche che ambi­en­tali, abbi­amo deciso di affi­dar­ci alla Comu­nità e iniziare attra­ver­so essa a fornire risposte adeguate. Sen­za dimen­ti­care che nei mesi scor­si abbi­amo ader­i­to anche noi all’apertura del­lo sportel­lo Iat di Capri­no, atti­vo per tut­to il com­pren­so­rio, che potrà attin­gere più facil­mente a con­tribu­ti e finanzi­a­men­ti per tut­ti». Stes­sa con­vinzione anche per il servizio di polizia locale, da coor­dinare insieme ad altri pic­coli Comu­ni facen­ti parte del­la Comu­nità, come Brenti­no Bel­luno, Fer­rara di Monte Bal­do e San Zeno di Mon­tagna, al fine di ren­dere più agev­ole la cop­er­tu­ra degli orari e più assid­uo e pun­tuale il con­trol­lo del ter­ri­to­rio. «Devo ringraziare i del coman­do di Capri­no, sem­pre disponi­bili e celeri quan­do abbi­amo bisog­no», pros­egue il pri­mo cit­tadi­no, «ma andare avan­ti con un solo agente per tut­to il Comune sta diven­tan­do un’impresa impos­si­bile, in par­ti­co­lare in peri­o­do di ferie o in caso di malat­tia. Met­ten­do­ci insieme, come altri han­no già fat­to, i servizi saran­no garan­ti­ti a costi sosteni­bili e sen­za dif­fi­coltà». Pos­i­tivi i com­men­ti da parte del­la mino­ran­za sui due pun­ti all’ordine del giorno. «Una con­ven­zione è nec­es­saria se si com­in­cia una col­lab­o­razione in ambito comu­ni­tario», ha pre­cisato il con­sigliere Ulderi­co Rag­no, «che porterà sicu­ra­mente dei frut­ti sia per quan­to riguar­da il tur­is­mo che il servizio di polizia locale».

Parole chiave: