Solenne giuramento per 185 allievi che hanno frequentato il corso di formazione della scuola. Verbania è la prima tappa per i nuovi agenti impegnati nel servizio d’ordine a capi di Stato

Poliziotti, orgoglio e lealtà

Di Luca Delpozzo
Salvo D’Andrea

Si è tenu­to ieri alla scuo­la di , il solenne giu­ra­men­to degli agen­ti ausil­iari trat­tenu­ti. Al 51° cor­so, inizia­to a novem­bre 2000 han­no parte­ci­pa­to 185 allievi e, per deside­rio degli stes­si fre­quen­ta­tori, il cor­so è sta­to ded­i­ca­to a Pao­lo Pas­satore allie­vo del­la scuo­la tragi­ca­mente scom­par­so. Pre­sen­ti alla cer­i­mo­nia il prefet­to Francesco Gio­van­nuc­ci, il que­store Arman­do Zin­gales, il colon­nel­lo dei Gian­fran­co Scanu coman­dante del­la com­pag­nia provin­ciale e il cap­i­tano Ernesto Petriel­lo coman­dante del­la tenen­za di Peschiera, il neo sin­da­co di Peschiera Bruno Dal­la Pel­le­g­ri­na e il sen­a­tore . Dopo i salu­ti del sin­da­co, ha pre­so la paro­la il vice diret­tore del­la scuo­la com­mis­sario Gior­gio D’Andrea il quale ha let­to un mes­sag­gio del capo del­la Polizia di Sta­to Gian­ni De Gen­naro: «Agen­ti del 51° cor­so, oggi il solenne giu­ra­men­to che avete presta­to, deve servirvi a infondere nel vostro oper­a­to il forte sen­so di lealtà ver­so le isti­tuzioni demo­c­ra­tiche e al servizio del cit­tadi­no. La for­mazione rice­vu­ta fa risaltare l’impegno di alta pro­fes­sion­al­ità che la scuo­la di Polizia ha saputo darvi e che voi, siamo sicuri, saprete cus­todire con orgoglio. I cit­ta­di­ni han­no sti­ma e riconoscen­za ver­so le forze di Polizia e voi dovrete sapere ricam­biare con alto sen­so del dovere». Ha pre­so poi la paro­la il diret­tore del­la scuo­la, Giuseppe Rec­cia: «Sono orgoglioso di dirigere ques­ta scuo­la dal­la quale escono agen­ti scelti del­la Polizia di Sta­to, un gra­zie agli istrut­tori ai quali va il riconosci­men­to per aver saputo guidare con pazien­za i gio­vani fre­quen­ta­tori del cor­so, lavoro svolto con pas­sione, in silen­zio con spir­i­to di abne­gazione, e i risul­tati si sono visti come dimostra­no le pre­mi­azioni di mer­i­to». Nel­la grad­u­a­to­ria di mer­i­to pri­mo clas­si­fi­ca­to e medaglia d’oro Francesco Sani, medaglia d’argento Brizio Pugliese, medaglia di bron­zo Andrea Morac­ci. Pri­mo clas­si­fi­ca­to nel­la pro­va di tiro Emanuele Mor­bidel­li, nel­la tec­ni­ca oper­a­ti­va Chris­t­ian Pilat, e nel­la dife­sa per­son­ale Fed­eri­co Bug­gi­ni. Gli agen­ti diplo­ma­tisi alla scuo­la di Polizia di Peschiera, sono già sta­ti imp­ie­gati in varie oper­azioni e il prossi­mo 6 e 7 giug­no, saran­no impeg­nati a Ver­ba­nia nel servizio d’ordine al segui­to dei capi di Sta­to che non parteciper­an­no al sum­mit dei G8 di Genova.