Prende il via a Polpenazze del Garda la 63esima edizione della Fiera del Vino di Polpenazze: nella denominazione della manifestazione entra anche il Valtènesi Doc, che debutta a fianco del Garda Classico nel concorso enologico ufficiale. L’evento è in programma dal 25 al 28 maggio 2012: quattro giorni completamente dedicati alle eccellenze enoiche ed ai sapori del territorio con un “focus” sul biologico.

Polpenazze Fiera, alla 63esima edizione debutta la Doc Valtènesi

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Tor­na in sce­na la più popo­lare delle man­i­fes­tazioni enogas­tro­nomiche garde­sane: ven­erdì 25 mag­gio prende infat­ti il via la 63esima edi­zione del­la Fiera del Valtè­ne­si-Gar­da Clas­si­co Doc di Polpe­nazze del Gar­da (Bs), vet­ri­na di antiche tradizioni nata nel 1947 ed ancor oggi appun­ta­men­to popo­lare ed atte­sis­si­mo.  In pro­gram­ma fino a lunedì 28 mag­gio, la Fiera si ripresen­ta in sce­na anche quest’anno all’insegna delle novità: la pri­ma e più impor­tante è lega­ta alla recente entra­ta in vig­ore del­la doc Valtè­ne­si, che la man­i­fes­tazione ha recepi­to nel­la pro­pria denom­i­nazione accoglien­do tra l’altro i pri­mi Valtè­ne­si anche nel con­cor­so eno­logi­co uffi­ciale. “Per noi era fon­da­men­tale seguire l’evoluzione del com­par­to vitivini­co­lo delle nos­tre terre in un momen­to così sig­ni­fica­ti­vo come il varo del­la nuo­va Doc -. spie­ga il nuo­vo pres­i­dente del­la Fiera, nonché sin­da­co di Polpe­nazze Andrea Dal Prete-. La Fiera vuole infat­ti essere un impor­tante pun­to di rifer­i­men­to per il Valtè­ne­si Doc, nell’ottica di quel­la pro­mozione mod­er­na, con­sapev­ole ed a 360 gra­di che da sem­pre ques­ta man­i­fes­tazione ha cer­ca­to di perseguire”. Alcu­ni fra i pri­mi Valtè­ne­si Doc, al debut­to sul mer­ca­to lo scor­so 14 feb­braio come pre­vis­to dal nuo­vo dis­ci­pli­nare, saran­no quin­di anche pro­tag­o­nisti del con­cor­so eno­logi­co isti­tu­ito dal Min­is­tero per le politiche agri­cole, di cui la Fiera è dal 2006 sede uffi­ciale, e che ora com­prende sia la Doc Valtè­ne­si che la Doc Gar­da Clas­si­co. La com­pe­tizione vedrà sfi­dar­si una ses­san­ti­na di etichette del ter­ri­to­rio nel­la con­quista del­la qual­i­fi­ca di Vino Eccel­lente. I con­suma­tori, dal can­to loro, potran­no degustare i vini delle 16 aziende pre­sen­ti in fiera con sac­ca e bic­chiere: ogni degus­tazione a scelta costerà 1 euro, e si potrà effet­tuare uni­ca­mente pre­vio acquis­to di sac­ca e bic­chiere ad un prez­zo di 5 euro. La Fiera quest’anno cam­bierà anche nel look: le can­tine saran­no infat­ti ospi­tate in stand com­ple­ta­mente rin­no­vati rispet­to alle edi­zioni prece­den­ti. Non mancherà però la Piazzetta del Bio­logi­co, spazio ormai con­sol­ida­to ded­i­ca­to ai numerosi pro­dut­tori di un com­par­to dove il 25% del vigne­to iscrit­to all’albo è già bio. Novità anche alla Corte degli Assag­gi, che offrirà degus­tazioni gui­date e com­para­te abbinate ai migliori for­mag­gi del ter­ri­to­rio come Stracchi­no, Tombea e Bagoss, pro­posti da un’autentica isti­tuzione del­la zona come il Mer­ca­to Cop­er­to di Gavar­do. Nel pro­gram­ma anche un’esposizione dei migliori extravergi­ni Gar­da Dop, men­tre il con­cor­so ded­i­ca­to al miglior salame del­la Valtè­ne­si diven­ta itin­er­ante e viene cel­e­bra­to da quest’anno nelle can­tine del ter­ri­to­rio. Nel­la piaz­za cen­trale si servirà infine, per l’intera dura­ta del­la man­i­fes­tazione, il tradizionale ed imman­ca­bile spiedo garde­sano. Da ricor­dare infine che, dopo cinque edi­zioni di grande suc­ces­so, il pre­mio gior­nal­is­ti­co El Tor­col si prende una pausa, con l’obbiettivo di ritornare in una nuo­va veste prog­et­tuale.  

Parole chiave: -