Si è conclusa positivamente la seconda edizione di “Primavera: il profumo dei Chiaretti”

Positiva edizione per il Chiaretto a Gardone Riviera

12/06/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Si è con­clusa pos­i­ti­va­mente la sec­on­da edi­zione di “Pri­mav­era: il pro­fu­mo dei Chiaret­ti”, orga­niz­za­ta dal Con­sorzio Tutela Gar­da Clas­si­co, che ha vis­to per due ser­ate pro­tag­o­nista, sul mer­av­iglioso ed accogliente lun­go­la­go di Gar­done Riv­iera, e le sug­ges­tive piazzette Wim­mer e Mar­coni, il Gar­da Clas­si­co accom­pa­g­na­to, nei vari spazi apposi­ta­mente allesti­ti, dai prodot­ti del­la ter­ra bres­ciana. Undi­ci can­tine han­no accolto 600 ospi­ti che, con bic­chiere per­son­ale in vetro e forchette, han­no potu­to degustare i Chiaret­ti accom­pa­g­nan­doli poi con salu­mi delle Macel­lerie Liberi­ni di Rez­za­to, con i for­mag­gi del­la Asso­ci­azione Terre Bres­ciane ed i bis­cot­ti di castagna del­la Val­le­ca­mon­i­ca e dell’ottimo olio d’oliva extravergine del Gar­da bres­ciano. Sei­cen­to le per­sone che in due ser­ate han­no super­a­to ampia­mente di cir­ca due­cen­to unità i parte­ci­pan­ti alla pas­sa­ta edi­zione che, per­al­tro, si svilup­pa­va in tre ser­ate, con­fer­man­do così la pos­i­tiv­ità dell’iniziativa. Otti­ma la parte­ci­pazione degli allievi del­la Scuo­la Alberghiera di Gar­done Riv­iera “Cate­ri­na de’ Medici” che si sono alter­nati nei vari com­pi­ti come il servizio ai tavoli ed alle cucine, l’accoglienza del pub­bli­co, assieme al per­son­ale dell’Ente Vini Bres­ciani, e, soprat­tut­to, nel­la preparazione del piat­to a base di pesce di lago e del dolce al “cuc­chi­aio”. Sug­ges­ti­vo pure l’allestimento verde cura­to dal­la flori­coltura Dester.Particolarmente sod­dis­fat­to il pres­i­dente del Con­sorzio Gar­da Clas­si­co, Diego Pasi­ni, che, pre­sente nel cor­so delle due ser­ate con numerosi com­po­nen­ti del Con­siglio di Ammin­is­trazione del Con­sorzio si è det­to cer­to dell’appuntamento per il 2004 cer­can­do, nel lim­ite delle disponi­bil­ità, di aumentare ulte­ri­or­mente il numero del­la ricettiv­ità rego­la­men­ta­ta attra­ver­so l’apposito car­net dei coupons di assaggio.Anche la parte­ci­pazione dei negozianti è sta­ta par­ti­co­lar­mente atti­va attra­ver­so l’allestimento delle pro­prie vetrine con bot­tiglie di Chiaretto.

Parole chiave: