Accordo tra il Comune e il supermercato. Buona parte destinati alla vendita, gli altri ad uso pubblico. In piazza Salvo D’Acquisto: spazio per 130 veicoli, il costo a carico dello Sma

Posti auto, un garage sotterraneo

12/09/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Il Con­siglio comu­nale di Toscolano Mader­no ha approva­to la costruzione di un parcheg­gio sot­ter­ra­neo in piaz­za Sal­vo d’Ac­quis­to, col voto favorev­ole del­la mag­gio­ran­za, che si riconosce nel­la posizione del­la Casa delle Lib­ertà, e l’as­ten­sione del­la mino­ran­za (area Uli­vo). Era l’ar­go­men­to più ril­e­vante di un ordine del giorno tranquillo.«Si trat­ta del­lo stu­dio pre­lim­inare esam­i­na­to con i pro­pri­etari del super­me­r­ca­to Sma, sit­u­a­to su un lato del­la piaz­za — spie­ga l’asses­sore Fabio Bel­loni -. Per evitare ricor­si e un even­tuale lun­go brac­cio di fer­ro dinanzi al Tar, abbi­amo deciso di affi­dare a loro la real­iz­zazione del­l’­opera. L’ed­i­fi­cio sarà di un piano, sot­toter­ra. Il cos­to per l’am­min­is­trazione munic­i­pale sarà pari a zero. I posti auto saran­no all’in­cir­ca 130, buona parte dei quali da vendere ai res­i­den­ti. Una fet­ta, invece, diven­terà pubblica».Antonio Foglio, espo­nente di mino­ran­za, chiede di avere a dis­po­sizione mag­giori dati: il numero esat­to dei posti, quan­ti ne saran­no mes­si sul mer­ca­to (e a quali prezzi), ecc. «Noi non siamo con­trari a pri­ori alla real­iz­zazione — chiarisce Foglio — ma vor­rem­mo avere tut­ti gli ele­men­ti per pot­er esprimere un giudizio sul fat­to che l’op­er­azione sia van­tag­giosa per la comu­nità. Sen­za cifre e sen­za chiari­men­ti, dob­bi­amo astenerci».Belloni repli­ca dicen­do che la Sma rin­uncerà a una parte del­la vol­ume­tria sot­ter­ranea, adibi­ta a mag­a­zz­i­no, per costru­ire in super­fi­cie, a fian­co del super­me­r­ca­to attuale. Un ascen­sore con­sen­tirà di scen­dere nel parcheg­gio. Ver­rà inoltre indi­vid­u­a­to un nuo­vo spazio per la fer­ma­ta dei bus.Un’ottantina i box, ma il numero è indica­ti­vo, che saran­no mes­si in ven­di­ta ai res­i­den­ti. I rima­nen­ti, una cinquan­ti­na, ver­ran­no ripar­ti­ti: un po’ per­ti­nen­ze e un po’ a rotazione pubblica.Il piaz­za­le Sal­vo d’Ac­quis­to, inti­to­la­to all’eroe dei (la stat­ua por­ta la fir­ma del­lo scul­tore Angi­oli­no Aime, lo stes­so che ven­erdì ha instal­la­to il bron­zo di Gas­paro sul lun­go­la­go di Salò), rap­p­re­sen­ta un pol­mone impor­tante per il cen­tro stori­co di Mader­no. Si tro­va in prossim­ità del cur­vone e del­la chiesa par­roc­chiale. Dispone com­p­lessi­va­mente di cir­ca 190 posti auto, un’ot­tan­ti­na dei quali a servizio del super­me­r­ca­to. Una pic­co­la parte (15–17) ver­rebbe per­sa in segui­to ai cam­bi­a­men­ti di vol­ume­tria e alla riduzione degli spazi occu­pati dalle vet­ture. In com­pen­so, ecco i 130 inter­rati. In pas­sato un paio di architet­ti del­la zona (Cap­pa, Armelli­ni) ave­vano pre­sen­ta­to i loro prog­et­ti per real­iz­zare un parcheg­gio sot­ter­ra­neo. Si svolsero pure delle assem­blee, ma l’idea non si con­cretiz­zò e rimase sul­la car­ta. Adesso riparte, con notevoli prob­a­bil­ità di suc­ces­so. «Al con­siglio comu­nale — pros­egue l’asses­sore — la giun­ta chiede il manda­to a pre­dis­porre la con­ven­zione con la Sma, che dovrà redi­gere il prog­et­to esec­u­ti­vo. Lo stu­dio di mas­si­ma è già abbas­tan­za sig­ni­fica­ti­vo. Ma avre­mo i dati defin­i­tivi soltan­to dopo la rispos­ta dei res­i­den­ti, da inter­pel­lare per l’ac­quis­to dei box. Se l’in­ter­esse fos­se notev­ole, potrem­mo pen­sare a con­cedere l’Ok per due piani inter­rati, e non uno solo. Anche se la vic­i­nan­za del lago (e del­l’ac­qua) cos­ti­tu­isce un problema».In assen­za del sin­da­co Pao­lo Ele­na, il vice Rober­to Righet­ti­ni ha assi­cu­ra­to che l’ar­go­men­to tornerà in con­siglio, per un esame più det­taglia­to. Ieri si è fat­to il pri­mo pas­so. Ricor­diamo che un lato del­la piaz­za è occu­pa­to dai pilas­tri di una vec­chia limonaia.

Parole chiave: