Posti speciali all’Arena per il popolo di Twitter: il marketing attraverso i social network

04/07/2013 in Musica, Senza categoria, Teatro
Di Redazione

L’ por­ta in Italia un’inizia­ti­va già popo­lare negli Sta­ti uni­ti: posti ris­er­vati a col­oro che amano con­di­videre le pro­prie espe­rien­ze tramite i social net­work e soprat­tut­to attra­ver­so Twit­ter. Ecco quan­to comu­ni­ca­to dal­lo stes­so ente Are­na:

Negli Sta­ti Uni­ti la novità è già pre­sente da qualche tem­po: ris­er­vare un pos­to par­ti­co­lare a chi twit­ta, a chi per sua natu­ra e abi­tu­dine con­di­vide infor­mazioni, even­ti, emozioni e si rac­con­ta attra­ver­so i social net­work, in par­ti­co­lare attra­ver­so Twit­ter.

L’obiettivo è fare del pas­s­aparo­la uno stru­men­to di mar­ket­ing, un mez­zo per arrivare a chi non è anco­ra sta­to all’Arena di Verona: il pub­bli­co più gio­vane, dig­i­tale e iper­con­nes­so. Saran­no le per­sone diret­ta­mente dall’interno dell’Anfiteatro a trasmet­tere in modo spon­ta­neo e vero l’atmosfera e l’emozione che può dare assis­tere ad un’opera nel teatro all’aperto più grande del mon­do, e rac­con­tare i motivi per cui almeno una vol­ta nel­la vita ques­ta “espe­rien­za” va fat­ta.

Are­na di Verona, che su  HYPERLINK “https://www.facebook.com/arenaverona” Face­book ha riu­ni­to una com­mu­ni­ty di 190.000 per­sone (lik­ers), su Twit­ter è pre­sente attra­ver­so i rac­con­ti in 140 carat­teri dei tan­ti che in questi giorni stan­no assis­ten­do alle prime rap­p­re­sen­tazioni di (per l’avveniristica regia del­la Fura dels Baus), Nabuc­co, La Travi­a­ta. Bas­ta seguire l’hashtag #arenadiverona100 per ren­der­si con­to che il fenom­e­no esiste ed è in con­tin­ua cresci­ta.

I tweet seats sono posti accan­to al pal­co, in una posizione con un’ottima visuale e che al tem­po stes­so per­me­tte di uti­liz­zare i pro­pri device lumi­nosi sen­za dis­tur­bare gli altri spet­ta­tori.

Per richiedere un tweet seat è suf­fi­ciente com­pi­lare il form disponi­bile sul sito di Fon­dazione Are­na ed atten­dere la mail di rispos­ta con le indi­cazioni. Una vol­ta con­fer­ma­ta la disponi­bil­ità, sarà pos­si­bile acquistare online il pro­prio tweet seat al prez­zo spe­ciale di 10 euro attra­ver­so il servizio di  e‑ticketing. L’unica con­dizione è possedere un account Twit­ter atti­vo.

I tweet seats sono una delle tante attiv­ità che di Verona sta por­tan­do avan­ti sui social net­work, come rac­con­ta il Diret­tore Com­mer­ciale e Mar­ket­ing Cor­ra­do Fer­raro:

«È un’iniziativa sper­i­men­tale che ci siamo sen­ti­ti di intrapren­dere vista l’esperienza pos­i­ti­va su Face­book. Il deside­rio spon­ta­neo dei fan nel rac­con­tar­ci i momen­ti vis­su­ti in Are­na gra­zie al social net­work più famoso al mon­do ci è appar­so stra­or­di­nario fin da subito, quan­do nel 2010 abbi­amo aper­to la nos­tra pag­i­na uffi­ciale. Le per­sone con­di­vi­dono emozioni, ricor­di, citazioni, aned­doti, rac­con­ti preziosi che quest’anno abbi­amo deciso di rac­cogliere per cel­e­brare i cen­to anni del Fes­ti­val liri­co con un rac­con­to corale, un prog­et­to che abbi­amo chiam­a­to La vos­tra sto­ria è la nos­tra sto­ria e che vedrete molto presto su Face­book e sul nos­tro sito  www.arena.it».

Attra­ver­so la pag­i­na Face­book le per­sone saran­no invi­tate a con­di­videre l’esperienza vis­su­ta all’Arena, ricor­di più o meno recen­ti, per aiutar­ci a rac­con­tare ques­ta sto­ria mer­av­igliosa dal pun­to di vista del pub­bli­co.

Il pro­fi­lo Face­book Are­na di Verona è la terza pag­i­na di teatro al mon­do per numero di fan, subito dietro a Met­ro­pol­i­tan Opera House e Sid­ney Opera House. 

Tweet seats  #arenadiverona100, un’inizia­ti­va inter­es­sante per chi con­di­vide la pro­pria sto­ria con il popo­lo dei social net­work: l’Are­na di Verona pro­pone un’oc­ca­sione da non perdere!