Bando per tesi voluto dal Comune e dal Parco Natura Viva. Consegnate borse anche agli studenti più meritevoli

Premi a chi studia l’ambiente

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

È sta­ta il com­mis­sario prefet­tizio Maria Rosaria Laganà a pre­mi­are i vinci­tori dei con­cor­si sco­las­ti­ci isti­tu­iti dal Comune, in col­lab­o­razione con la comu­nale, per gli stu­den­ti di scuo­la media supe­ri­ore e per i neo­lau­re­ati. In par­ti­co­lare, gra­zie al loro pun­teg­gio di 110 e lode, si sono aggiu­di­cate il Pre­mio di lau­rea 2003 Lau­ra Bertagna ed Eva Di Loren­zo; ben 29, invece, sono sta­ti gli stu­den­ti di scuo­la media supe­ri­ore che han­no ottenu­to, nell’anno sco­las­ti­co 2002–2003, una media pari a otto e ai quali è sta­to con­seg­na­to l’assegno di stu­dio: Bar­bara Ami­ca­bile, Alessia Arvet­ti, Andrea Baz­zoli, Vale­ria Bonadi­man, Alessio Bron­te­si, Gio­van­ni Cas­ni­ci, Michelle Ceschi, Sara Del Poz­zo, Lau­ra Fasoli, Rober­ta Fed­eri­ci, Ste­fa­nia Fed­eri­ci, Fed­er­i­ca Fer­rari­ni, Donatel­la Fer­raro, Valenti­na Fer­raro, Michela Lavel­li, Luna Lomona­co, Dami­ano Mat­teot­ti, Diego Melot­ti, Mat­teo Merzi, Mar­co Miglio­ranzi, Maria Celeste Per­ot­ti, Mirko Carmine Rec­cia, Hele­na Rob­bi, Clau­dio Seg­na, Mar­cel­lo Sil­va, Bryan Sterza, Eros Testi, Mian Mian Wang, Pao­lo Zena­to. Il Comune di Peschiera, inoltre, in col­lab­o­razione con il di Bus­solen­go, ha già pre­dis­pos­to il ban­do di con­cor­so per il con­fer­i­men­to di per tesi di lau­rea, oltre che di dot­tora­to e di spe­cial­iz­zazione o per­fezion­a­men­to post-lau­rea, che abbiano per argo­men­to il «Ter­ri­to­rio bena­cense e qual­ità dell’ambiente». Le tesi, opera di un sin­go­lo ma anche di più per­sone, devono essere state dis­cusse negli anni acca­d­e­mi­ci 2000–2001, 2001–2002 e 2002–2003. La som­ma stanzi­a­ta è di 2.865 euro, dei quali 2.165 per le tesi che appro­fondis­cano tem­atiche di carat­tere stori­co, artis­ti­co, sociale ed eco­nom­i­co, ammin­is­tra­ti­vo ed urban­is­ti­co, ed euro 700 per tesi di carat­tere ambi­en­tale riguardan­ti la realtà aril­i­cense e garde­sana. In par­ti­co­lare, nel­la ricor­ren­za del quat­tro­cen­tocinquan­tes­i­mo anniver­sario del­la fon­dazione del­la fortez­za aril­i­cense, saran­no tenute in con­sid­er­azione le tesi aven­ti per ogget­to gli aspet­ti legati a ques­ta tem­at­i­ca. A scegliere i lavori da pre­mi­are sarà una com­mis­sione com­pos­ta da tre per­sone, di prova­to e riconosci­u­to liv­el­lo cul­tur­ale, nom­i­nate annual­mente dall’amministrazione comu­nale. La com­mis­sione sarà pre­siedu­ta dal sin­da­co o suo del­e­ga­to sen­za dirit­to di voto; la com­mis­sione asseg­n­erà, a suo insin­da­ca­bile giudizio, la bor­sa di stu­dio a una o più tesi sec­on­do la ripar­tizione che riter­rà più oppor­tu­na e, comunque, per un impor­to non infe­ri­ore a 516 euro per ogni sin­go­lo lavoro. I lavori devono essere recap­i­tati, sec­on­do le modal­ità ripor­tate nel ban­do (per infor­mazioni si può con­tattare il dot­tor Car­lo Bovo alla bib­liote­ca comu­nale, tele­fono 045.640.0153), entro il 31 mar­zo 2004.

Parole chiave: