Martedì a partire dalle 20,50 saranno consegnati i riconoscimenti ai giornalisti - La cerimonia sarà trasmessa in prima serata da Rai Uno Pippo Baudo, Piero Angela, Mara Venier, Riccardo Cocciante e tanti artisti sul palco del castello scaligero

Premio Catullo, spettacolo con le stelle

29/06/2002 in Spettacoli
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sirmione

Pip­po Bau­do e Gigi Proi­et­ti, Piero Angela e Mara Venier, Ric­car­do Coc­ciante, Sal­va­tore Lic­i­tra, Daniel Oren ed Ettore Mo’, Bruno Ves­pa, Car­men Lasorel­la, Cor­radi­no Mineo, Anto­nio Caprar­i­ca… È un «parterre» d’eccezione quel­lo pro­pos­to dal pre­mio «Sirmione-Cat­ul­lo». La ser­a­ta con­clu­si­va del­la XXI edi­zione del­la man­i­fes­tazione gior­nal­is­ti­ca, in pro­gram­ma mart­edì 2 luglio, chi­ude fes­tosa­mente l’iniziativa rilan­ci­a­ta dall’attuale ammin­is­trazione comu­nale. E lo fa nel migliore dei modi, cat­turan­do la diret­ta sul pri­mo canale del­la Rai che la trasmet­terà in pri­ma ser­a­ta e, ovvio, pro­tag­o­nisti d’eccezione. «È un tra­guar­do impor­tante per l’immagine tur­is­ti­ca — com­men­ta l’assessore Gior­dano Sig­nori, con­vin­to prop­ug­na­tore dei cam­bi­a­men­ti introdot­to alcu­ni anni fa che han­no riv­i­tal­iz­za­to il vec­chio pre­mio let­ter­ario. La mod­i­fi­ca dell’indirizzo nel­la con­ti­nu­ità por­ta il nome e le immag­i­ni di Sirmione in Rai, con una diret­ta del­la dura­ta di qua­si tre ore. Tra­guar­do rag­giun­to in pochi anni gra­zie anche all’appoggio dell’Assessorato al tur­is­mo del­la , del­la Provin­cia, di Val­do spuman­ti e del­la Fed­er­azione di Cred­i­to coop­er­a­ti­vo. «La trasmis­sione infat­ti pren­derà il via alle 20.50 con le tele­camere e i camion Rai piaz­za­ti sul vialone d’ingresso attorno al piaz­za­le por­to, anti­s­tante l’ingresso al castel­lo scaligero che farà da stu­pen­do fon­dale nat­u­rale alla trasmis­sione. Sarà, dice­va­mo, il «Pip­po nazionale» a con­durre e pre­sentare la ser­a­ta che si apre con le danze di Fab­rizio Main­i­ni e il cor­po di bal­lo che si muovono sulle note di Rox­anne dal film Moulin Rouge. Pro­tag­o­nisti del­la man­i­fes­tazione saran­no ovvi­a­mente i vinci­tori dei vari pre­mi asseg­nati dalle due giurie. Il pre­mio tele­vi­si­vo è sta­to asseg­na­to, dopo la des­ig­nazione di una ter­na di final­isti, da parte del­la giuria popo­lare com­pos­ta da 100 let­tori del­la locale a Piero Angela per «Super Quark». Il pre­mio gior­nal­is­ti­co ver­rà invece con­seg­na­to, su indi­cazione del­la giuria (pre­siedu­ta da Bruno Ves­pa e com­pos­ta da Car­men Lasorel­la, Cor­radi­no Mineo, Anto­nio Caprar­i­ca e Fab­rizio Del Noce) a Jean De Belot, diret­tore di «Le Figaro». Il riconosci­men­to pre­mia l’attenzione ris­er­va­ta dal quo­tid­i­ano francese ai fat­ti ital­iani. Sirmione ha deciso di asseg­nare altri due pre­mi. Quel­lo alla car­ri­era è sta­to attribuito a Gigi Proi­et­ti per la sua stra­or­di­nar­ia attiv­ità artis­ti­ca men­tre ad Ettore Mo’, grande invi­a­to spe­ciale del Cor­riere del­la Sera, autore di eccezion­ali reportage di guer­ra ver­rà attribuito il pre­mio gior­nal­is­ti­co «Tra cronaca e sto­ria». Come abbi­amo det­to la ser­a­ta pun­terà sul­la vita e sull’attività dei pre­miati, riper­corse attra­ver­so fil­mati e reportage. Ma non solo. Sul pal­cosceni­co ci saran­no ben altri pro­tag­o­nisti del mon­do del­lo spet­ta­co­lo com­in­cian­do da Ric­car­do Coc­ciante che al pianoforte eseguirà i suoi più gran­di suc­ces­si ma darà let­tura anche di un ver­so di Cat­ul­lo, impeg­no al quale non si sot­trar­rà il con­dut­tore di Por­ta a Por­ta. Bruno Ves­pa par­lerà anche del suo nuo­vo libro: «Rai, grande sfi­da». Del­la par­ti­ta saran­no anche Mara Venier, il diret­tore d’orchestra Daniel Oren, il tenore sicil­iano Sal­va­tore Lic­i­tra, il bal­let­to «Notredame de Paris». Queste sono le antic­i­pazioni sul­la ser­a­ta. La parte­ci­pazione è solo a invi­ti. Il Comune alle­stirà un max­is­cher­mo in piaz­za Car­duc­ci per chi volesse seguire lo spettacolo.

Parole chiave: