Premiazioni a Villa Mirra di Cavriana (Mantova), sabato 14 settembre dalle 18.30.

Premio Isabella D’Este. Un incentivo all’identità artistica e culturale

11/09/2013 in Cultura, Manifestazioni
Di Redazione

Il Comune di Cavri­ana (in provin­cia di Man­to­va), nei gia­r­di­ni di Vil­la Mir­ra, per il quar­to anno con­sec­u­ti­vo, orga­niz­za il Pre­mio in onore di Isabel­la d’Este, March­esa di Man­to­va, colei che con la bel­la local­ità col­linare ebbe un rap­por­to priv­i­le­gia­to giac­ché abit­uale sos­ta esti­va durante i suoi viag­gi ver­so il lago di Gar­da. L’appuntamento è saba­to 14 set­tem­bre 2013, dalle ore 18.30.

Grande mece­nate, Isabel­la ama­va attor­niar­si di per­son­al­ità di altissi­ma caratu­ra con­tribuen­do, con la sua opera e la sua lungimi­ran­za, alla creazione di un momen­to stori­co di ineguagli­a­bile mag­nif­i­cen­za. Il pre­mio che ne por­ta il nome nasce con l’obiettivo di risveg­liare l’identità artis­ti­ca e cul­tur­ale del nos­tro ter­ri­to­rio attra­ver­so un con­fron­to fra  intel­let­tuali, per­son­al­ità artis­tiche ed enti di ogni prove­nien­za, che con la loro attiv­ità con­tribuis­cono ad uno svilup­po culturale/artistico del nos­tro paese.

Durante la ser­a­ta ver­ran­no asseg­nate le targhe spe­ciali e il Pre­mio Isabel­la d’Este ai pro­tag­o­nisti scelti dal Comi­ta­to sci­en­tifi­co del Premio.

L’edi­zione di quest’anno sarà vera­mente un even­to spe­ciale: infat­ti, in col­lab­o­razione con l’Associazione , si è deciso di fondere il Pre­mio Isabel­la d’Este con la ser­a­ta inau­gu­rale di “Mosaico­scien­ze”, l’importantissimo even­to di divul­gazione sci­en­tifi­ca delle colline. Sarà un esper­i­men­to sti­molante che vedrà inter­a­gire e susseguir­si sul pal­co scien­za e cul­tura, cre­an­do sug­ges­tioni di sicuro inter­esse, oltreché dare un ulte­ri­ore seg­nale di sin­er­gia e col­lab­o­razione tra le realtà del nos­tro territorio.

L’eccezionalità di ques­ta con­comi­tan­za ha por­ta­to il comi­ta­to sci­en­tifi­co ad asseg­nare il Pre­mio Isabel­la d’Este 2013 pro­prio a “”, la quar­ta edi­zione  vedrà inoltre tra gli ospi­ti pre­miati Andrea Mirò (Tar­ga Can­zone D’autore), Simona Cre­moni­ni (Tar­ga Let­ter­atu­ra),  Bonel­li Arte Con­tem­po­ranea (Tar­ga Arte Mod­er­na e Con­tem­po­ranea), Adal­ber­to Pic­coli (Tar­ga ricer­ca arche­o­log­i­ca), Antonel­la Bogo­ni (Tar­ga ricer­ca scientifica).

All’assegnazione del Pre­mio Isabel­la d’Este 2013 e delle targhe spe­ciali indi­vid­u­ate dal Comi­ta­to Sci­en­tifi­co del Pre­mio, si altern­er­an­no momen­ti di cul­tura e alcu­ni omag­gi musi­cali. Inter­ver­rà Loren­zo Bonol­di, stori­co dell’arte impeg­na­to da anni nel­lo stu­dio delle fonti sul­la biografia di Isabel­la d’Este e sul con­testo artis­ti­co e cul­tur­ale che la vide oper­are come Sig­no­ra del Rinasci­men­to, e in antepri­ma mon­di­ale pre­sen­terà il suo nuo­vo sin­go­lo e un med­ley live ded­i­ca­to alla grande musi­ca inter­nazionale Aba­ka Kay Fos­ter Jack­son, figlia di Melvin Jack­son – sas­so­fon­ista del leggen­dario BB King – jazz­ista di for­mazione, pop soul nell’anima, per 15 anni nei club più pres­ti­giosi, nei Fes­ti­val, nei teatri e nelle cat­te­drali di tut­ta Europa.

Con­duce la ser­a­ta Giò Can­evese. La direzione artis­ti­ca è affi­da­ta alla sapi­ente mano di Luca Bonaffi­ni, men­tre la regia è cura­ta da Luca Bonaffi­ni e Ste­fano Capri­oli.

Il Pre­mio Isabel­la d’Este, pur essendo un even­to gio­vane (solo alla quar­ta edi­zione), ha già saputo crear­si una pro­pria iden­tità, e gra­zie ad una for­mu­la orig­i­nale di spet­ta­co­lo che potrem­mo definire “intrat­ten­i­men­to intel­li­gente e di spes­sore”, è già diven­ta­to un pun­to di rifer­i­men­to per il nos­tro ter­ri­to­rio e impor­tante  oppor­tu­nità di pro­mozione tur­is­ti­ca e culturale.