Premio “Lodovico Morando”

23/08/2013 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Si ter­rà lunedì 26 agos­to dalle ore 20.30 la quat­tordices­i­ma edi­zione del pre­mio “ARTE E CULTURA DEL GARDA”, inti­to­la­to alla memo­ria del­l’il­lus­tre artista Lodovi­co Moran­do (1917–1987).

Nel­la ser­a­ta del Galà dell’arte pres­so la dis­cote­ca #Hol­ly­wood di Bar­dolino (Verona), il figlio Fer­nan­do Moran­do con­seg­n­erà il pre­mio (una scul­tura di Nico­la Beber) al sin­da­co Ivan De Beni, quale mas­si­mo rap­p­re­sen­tante del comune di Bar­dolino, local­ità che ha con­quis­ta­to negli ulti­mi tem­pi la vet­ta del­la clas­si­fi­ca del benessere come “Bor­go più felice d’Italia” dec­re­ta­ta da “Il Sole 24 ore” e l’Oscar Green nazionale pro­mosso dal­la Coldiret­ti per la sezione “Paese Ami­co”. Titoli che con­cor­rono a far conoscere il Gar­da nel mon­do, per “L’arte del buon vivere”. Un sug­ges­ti­vo par­al­lelis­mo tra Bar­dolino e l’arte di Lodovi­co Moran­do sarà trac­cia­ta dall’artista Mau­r­izio Zanol­li. Pre­sen­terà la ser­a­ta la gior­nal­ista Clau­dia Fari­na.

Nelle prece­den­ti edi­zioni sono sta­ti pre­miati i musicisti Car­lo Faval­li e Jan Lan­gosz; il pit­tore Ben­i­to Tomez­zoli; lo scul­tore Pino Castagna; l’architetto Gian­ni Gavi­o­li; il fumet­tista Milo Man­ara; il pit­tore – cre­atore del Bosco dei poeti Loren­zo Men­guz­za­to; l’industriale Gio­van­ni Rana; la can­tante lir­i­ca Daniela Longhi; il dis­eg­na­tore Bruno Pros­doci­mi; il fotografo Basilio Rodel­la; la can­tante e attrice ; la cam­pi­ones­sa Sara Sime­oni; l’attore Fabio Testi.

Nel ven­ticinques­i­mo del­la scom­parsa di Lodovi­co, l’anno scor­so, la famiglia Moran­do ha ono­ra­to la ricor­ren­za con un nuo­vo cat­a­l­o­go d’arte, cura­to da Clau­dia Fari­na, correda­to da foto di opere mai mostrate al pub­bli­co e testi crit­i­ci inedi­ti. Così scrive Mau­r­izio Zanol­li : “Quadri come car­ri cos­mi­ci a propul­sione musi­cale; gli stru­men­ti di gui­da sono i rossi, gli aran­cio, i gial­li; le finestre e le strade sono i vio­la, i blu, i ver­di….”. E Nico­la Beber, a propos­i­to del “Por­tale dell’incontro”, il suo Pre­mio-scul­tura in bron­zo stat­u­ario: “Cos­ti­tu­isce un per­cor­so sim­bol­i­co a tes­ti­mo­ni­an­za del­l’even­to con cui cel­e­brare, attra­ver­so tutte le forme artis­tiche, la memo­ria di Lodovi­co, mag­nif­i­can­do la regione bena­cense.

…Fortez­za lucente e astron­ave anti­ca, visione pri­mor­diale, trascen­dente e immag­inifi­ca; un’aper­tu­ra per chi vuole intrapren­dere il viag­gio asceti­co del­l’arte nel pas­sag­gio alla dimen­sione più ele­va­ta del­l’uo­mo, al respiro più vas­to del­l’essere.

L’artista, stru­men­to esclu­si­vo, veg­gente supre­mo”.

La Cena di Gala sarà servi­ta dal ris­torante Monte Felice in pisci­na con accom­pa­g­na­men­to di musi­ca dal vivo di Alber­to Salaorni e Alessan­dro Zau­pa.

 www.lodovicomorando.it

 

 

 

 

Parole chiave: