I ragazzi scelgono il giallo avvincente e il caro diario

Premio Valtenesi

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

Alcu­ni giorni fa si è con­clusa con la «Fes­ta del­la let­tura» (ospi­ta­ta nel­la palestra comu­nale di San Felice del Bena­co) la 13a edi­zione del Pre­mio Valte­n­e­si per ragazzi, orga­niz­za­ta dal sis­tema bib­liote­cario del­la Valte­n­e­si. Pro­tag­o­nisti indis­cus­si del­la man­i­fes­tazione, pen­sa­ta per sti­mo­lare alla con­sue­tu­dine con il libro e con la paro­la scrit­ta, sono sta­ti i ragazzi delle scuole medie locali che si sono cimen­tati nel­la let­tura dei testi pro­posti dalle case editri­ci, espri­men­do il loro liv­el­lo di gradi­men­to sul­la base del quale è sta­ta for­mu­la­ta la clas­si­fi­ca finale. La sezione A pro­pone­va 13 titoli mes­si a dis­po­sizione dalle mag­giori case editri­ci ital­iane e dalle nuove, tra le quali I Col­ori del Mon­do, con sede a Napoli. La giuria era com­pos­ta da cir­ca 400 ragazzi delle scuole medie di Maner­ba, San Felice, Padenghe e Cal­vagese. La sezione B pro­pone­va elab­o­rati dei testi let­ti seguen­do vari per­cor­si: let­tera all’autore (per­cor­so prefer­i­to), inter­vista al pro­tag­o­nista del libro, finale diver­so. Una giuria nom­i­na­ta dal sis­tema bib­liote­cario del­la Valte­n­e­si (cir­ca 200 stu­den­ti delle medie locali) ha giu­di­ca­to i lavori selezio­nan­done 9. Alla cer­i­mo­nia di pre­mi­azione era­no pre­sen­ti gli autori, i bib­liote­cari, gli ammin­is­tra­tori. Per la sezione A, la giuria (400 ragazzi delle medie lacus­tri) ha col­lo­ca­to al pri­mo pos­to «Trap­po­la nel­la neve» di Francesco Recani, un gial­lo avvin­cente e orig­i­nale che ha per pro­tag­o­nista il 13enne Giulio, sopran­nom­i­na­to Mai­gret. Al sec­on­do pos­to «Il quader­no di Flavia» di Mau­r­izio Gian­ni­ni, edi­to da I Col­ori di Mon­do, a dimostrazione del favore che i ragazzi attribuis­cono alla for­ma del diario. Al ter­zo pos­to il libro «Davi» di Bar­bara Gar­laschel­li (edi­zioni Elle), sto­ria di un ado­les­cente fug­gi­to da una famiglia inesistente attra­ver­so due pun­ti di vista: da un lato le scarne parole con cui Davi si rac­con­ta; dall’altro le impres­sioni delle per­sone che lo incon­tra­no. I pre­mi riguardan­ti la sezione B sono andati a Luca , Giu­lia Fil­ip­pi­ni, Ilar­ia Mosconi, Gia­da Da Ros, Licia Maione, Nicolò Bac­co­lo, Chiara Man­to­vani, Alessia Viganò, Andrea Lombardi.

Parole chiave: -