-

Prende il via un corso su bioedilizia e qualità della vita

Di Luca Delpozzo
Rivoltella

Negli ulti­mi decen­ni gli ambi­en­ti in cui vivi­amo han­no subito delle pro­fonde mod­i­fi­cazioni fisiche e chimiche, dovute all’inquinamento dell’aria e dell’acqua, all’avvento dell’energia elet­tri­ca e dei rel­a­tivi campi elet­tro­mag­neti­ci, causati da emit­ten­ti e ripeti­tori di radiofre­quen­ze e di microonde, ai nuovi mate­ri­ali di sin­te­si prodot­ti dall’industria, ai deter­sivi e dis­in­fet­tan­ti di largo con­sumo, agli impianti di riscal­da­men­to e con­dizion­a­men­to. Tut­to ciò, oltre a portare sostanziali mod­i­fi­cazioni dell’equilibrio tra uomo e ambi­ente, ha svilup­pa­to anche la neces­sità di appro­fondire la conoscen­za di una serie di tec­niche che han­no come obi­et­ti­vo quel­lo di risol­vere alcu­ni prob­le­mi legati al modo di abitare. Questo com­p­lesso di tec­niche è la bioedilizia. A Desen­zano la mate­ria sarà al cen­tro di un cor­so che inizia oggi al Cen­tro dis­ci­pline nat­u­rali Alba­tros in via Agel­lo, 68/d a Riv­oltel­la. Tra le materie inseg­nate si seg­nalano Geo­bi­olo­gia, Impian­tis­ti­ca, Costruzioni, Elmen­ti di Radioat­tiv­ità, Elet­tro­mag­net­ismo, Qual­ità dell’aria, dei rumori e del micro­cli­ma. Il cor­so, che si arti­co­la dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 oggi, il 14 dicem­bre, il 18 e 19 gen­naio, l’8 feb­braio, l’1 e 2 mar­zo, il 4 aprile, il 9 e 31 mag­gio, è aper­to a tut­ti con par­ti­co­lare atten­zione ai neo diplo­mati geometri, ai per­i­ti edili, agli stu­den­ti e lau­re­ati di architet­tura, con l’obiettivo di for­mare tec­ni­ci pro­fes­sion­isti sen­si­bili alla bioedilizia. Per infor­mazioni tele­fonare a: 030 9902671 o 328 4897213.