Si svolgerà dal 13 al 15 gennaio 21012

Presentata la 54a Fiera regionale di Lonato del Garda

Di Luca Delpozzo

L’ora del gong si avvic­i­na. E suon­erà uffi­cial­mente con la con­sue­ta inau­gu­razione su via Roma, saba­to 14 gen­naio 2012 alle ore 10.30, col taglio del nas­tro per mano dell’assessore regionale all’Agricoltura Giulio De Cap­i­tani (del­la Lom­bar­dia), alla pre­sen­za delle autorità civili, mil­i­tari e reli­giose. Dal 13 al 15 gen­naio 2012 la man­i­fes­tazione ispi­ra­ta alla tradizione agri­co­la e alla ricor­ren­za di Sant’Antonio abate tor­na per le vie, nelle piazze, nelle scuole, nel­la ten­sostrut­tura e den­tro il palazzet­to sporti­vo nel cen­tro di Lona­to del Gar­da. La 54a edi­zione del­la Fiera regionale di Lona­to del Gar­da è pronta a par­tire, nonos­tante le ristret­tezze del peri­o­do e i tagli gen­er­ali. E l’agricoltura si con­fer­ma al cen­tro dell’evento, che si chi­ud­erà con una con­feren­za di Coldiret­ti sul­la rifor­ma del­la Polit­i­ca agri­co­la comune, il 17 gen­naio alle 21. La sobri­età è la paro­la d’ordine, anche a Lona­to, ma unire tradizione e novità rimane un imper­a­ti­vo mai dimen­ti­ca­to dal comi­ta­to fiera che anche questa’anno ha con­cepi­to un cal­en­dario col­mo di pro­poste cul­tur­ali, gas­tro­nomiche, ricre­ative, com­mer­ciale e d’intrattenimento per tut­ti. Dopo il Natale morig­er­a­to, in molti set­tori e per tante famiglie, un nuo­vo anno di rin­unce e sac­ri­fi­ci è da poco inizia­to. Ma nonos­tante lo sce­nario socio-eco­nom­i­co dif­fi­cile e i dis­a­gi che gli enti locali si trovano ad affrontare, la del Gar­da non si fer­ma. Guar­da avan­ti. Si pun­ta sull’enogastronomia locale e i prodot­ti Deco, iscrit­ti al reg­istro comu­nale e tute­lati da Denom­i­nazione comu­nale d’origine, in par­ti­co­lare l’ e i rap­er­on­zoli. Da ven­erdì pomerig­gio e poi nel week-end, da mat­ti­na a sera, avran­no inizio i vari even­ti, il per­cor­so espos­i­ti­vo, con la parte­ci­pazione di frazioni lonate­si, com­mer­cianti, aziende agri­cole e asso­ci­azioni, la ven­di­ta di prodot­ti di arti­giana­to e com­mer­cio, e le degus­tazioni gra­tu­ite, alcu­ni momen­ti legati alla cul­tura e alla tradizione, l’animazione per più pic­coli e le mostre. Un tuffo nel pas­sato sarà offer­to dalle rie­vo­cazioni storiche, dal Palio delle frazioni e dai gen­ui­ni prodot­ti locali. PRESENTAZIONE DEL SINDACO «La tradizione si rin­no­va. E la nos­tra fiera – affer­ma il sin­da­co di Lona­to del Gar­da – si con­fer­ma occa­sione val­i­da per far sen­tire la voce e la forza dei set­tori car­dine del­la nos­tra econo­mia locale: l’agricoltura, l’artigianato e il com­mer­cio. Nel pre­sentare l’evento, a tut­ti i com­po­nen­ti del comi­ta­to fiera e ai col­lab­o­ra­tori esp­ri­mo il “gra­zie” più sin­cero, a nome dell’amministrazione comu­nale, nel­la certez­za che il ringrazi­a­men­to più vivo e caloroso giungerà dal pub­bli­co che dal 13 al 15 gen­naio, nonos­tante le tem­per­a­ture rigide, affollerà le strade del­la nos­tra cit­tà. Cer­to che l’entusiasmo che ha accom­pa­g­na­to i prepar­a­tivi vestirà allo stes­so modo la man­i­fes­tazione, invi­to tut­ti a trascor­rere questo week-end di metà gen­naio insieme a noi, a Lona­to del Gar­da. Il pri­mo appun­ta­men­to sarà il 12 gen­naio alle 21 in Bib­liote­ca: con la pre­sen­tazione del libro di un agri­coltore lonatese, Francesco Loren­zi­ni: “Semi di vita con­tad­i­na”».   PRESENTAZIONE DEL DIRETTORE «Le dif­fi­coltà socio-eco­nomiche sono evi­den­ti. Ma è pro­prio in questi momen­ti che bisogna rea­gire e, con l’aiuto di tut­ti, ricer­care, risco­prire i val­ori del pas­sato… Per questo tut­ti i com­po­nen­ti delle asso­ci­azioni e delle frazioni lonate­si, del comi­ta­to fiera e i volon­tari si sono ricon­fer­mati, pron­ti e carichi di ener­gia, per con­tribuire anco­ra una vol­ta alla rius­ci­ta dell’evento, il pri­mo dell’anno e il prin­ci­pale nel ter­ri­to­rio lonatese». Con queste parole, il diret­tore del comi­ta­to fiera Nico­la Fer­rari­ni, con­sigliere comu­nale, annun­cia lo spir­i­to del­la man­i­fes­tazione 2012. «A Lona­to d/G vi sono moltepli­ci attiv­ità di pic­co­lo e medio cal­i­bro, con prodot­ti di nic­chia inim­itabili, che deside­ri­amo val­oriz­zare e pro­teggere attra­ver­so l’istituzione di un reg­istro comu­nale per la Deco, Denom­i­nazione comu­nale di orig­ine».   PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE Il pres­i­dente del comi­ta­to orga­niz­za­tore nonché asses­sore al Com­mer­cio, Valenti­no Leonar­di, aggiunge: «Nonos­tante i seri prob­le­mi eco­nomi­ci e sociali che ci cir­con­dano, abbi­amo avu­to un buon suc­ces­so nel­la rac­col­ta degli espos­i­tori, tra cui vi sono molti nomi nuovi. Anche quest’anno passer­e­mo quo­ta due­cen­to. La strut­tura orga­niz­za­ti­va è quel­la ormai col­lau­da­ta e dal pun­to di vista logis­ti­co cer­chi­amo sem­pre di sfruttare al meglio il nos­tro cen­tro stori­co, che adesso si pre­sen­ta del tut­to riqual­i­fi­ca­to. Il comi­ta­to fiera si è rin­forza­to con nuovi ele­men­ti e la squadra ha lavo­ra­to come sem­pre egre­gia­mente. Sarà una fiera all’insegna delle novità: cat­e­gorie mer­ce­o­logiche e nomi stan­disti si affac­ciano alla man­i­fes­tazione, facen­do ben sper­are per il futuro. Il cal­en­dario è ric­co di pro­poste. Abbi­amo scel­to di ridurre le con­feren­ze, ma di puntare molto sull’enograstronomia locale, con­sid­er­a­ta l’antica vocazione agri­co­la del­la nos­tra fiera. Per questo, dare­mo grande risalto alle nos­tre pro­duzioni pro­tette da Denom­i­nazione comu­nale di orig­ine (Deco) novità introdot­ta gra­zie alla col­lab­o­razione del noto ris­tora­tore Mari­no Damon­ti e del nos­tro comi­ta­to, insieme al diret­tore Nico­la Fer­rari­ni. L’ e i rap­er­on­zoli saran­no i prodot­ti Deco tes­ti­moni del­la cul­tura lonatese, in ques­ta edi­zione 2012». • Segue il pro­gram­ma del­la Fiera regionale di Lona­to del Gar­da 2012 • Si alle­ga il comu­ni­ca­to di pre­sen­tazione dei prodot­ti Deco   IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE Nel ric­co e var­ie­ga­to cartel­lone del­la Fiera regionale di Lona­to del Gar­da 2012, si parte con il cir­cuito enogas­tro­nom­i­co “Töt Porsèl”, inizia­to il 2 gen­naio e vali­do fino a domeni­ca 26 feb­braio 2012, un itin­er­ario del gus­to che coin­volge ris­toran­ti e trat­to­rie lonate­si, con menu tradizion­ali, a base di carne di maiale. Alla vig­ilia del­la man­i­fes­tazione, il 12 gen­naio alle 21 pres­so la Bib­liote­ca civi­ca in via Zam­bel­li, Francesco Loren­zi­ni pre­sen­terà il suo pri­mo libro: “Semi di vita con­tad­i­na” (a cura di Francesca Gar­de­na­to). L’autore, noto agri­coltore lonatese, rac­con­terà al pub­bli­co il suo lavoro, tra immag­i­ni, aned­doti e poe­sie attinte dal­la sua espe­rien­za di agri­coltore e di lonatese doc. Ven­erdì 13 gen­naio alle 9 avran­no inizio le iscrizioni alle gare gas­tro­nomiche, due appun­ta­men­ti popo­lari, sem­pre molto parte­ci­pati: le gare “El salam pö bù de Lunà” (val­u­tazione del migliore salame) e “El chisöl de la me nóna” (val­u­tazione del migliore chisöl). Iscrizioni e infor­mazioni allo 030 9131456 (Uffi­cio Fiera). Gli stand espos­i­tivi apri­ran­no i bat­ten­ti ven­erdì 13 gen­naio alle 15 (fino alle 21). L’ingresso al cir­cuito fieris­ti­co è come sem­pre gra­tu­ito per i vis­i­ta­tori. Ven­erdì pomerig­gio spalancherà le porte anche il 2° con­cor­so di pit­tura “Il Gar­da reli­gioso”, orga­niz­za­to da Gn, men­sile del lago di Gar­da la cui redazione ha sede a Lona­to. Fino a domeni­ca saran­no ammirabili le opere in con­cor­so pres­so l’aula magna del­la scuo­la “Camil­lo Tarel­lo” (in via Galilei), e i vis­i­ta­tori potran­no votare come giuria popo­lare. Nel­la sala saran­no esposte anche le icone real­iz­zate dalle allieve del­la scuo­la di icono­grafia di Maguz­zano di Lona­to. La pre­mi­azioni dei vinci­tori avrà luo­go domeni­ca 15 gen­naio alle 18.30, alla pre­sen­za delle autorità locali, con un brin­disi finale. Sem­pre ven­erdì alle 15 debut­terà anche la mostra di pit­tura “Lon­gi­tu­dine natu­ra, lat­i­tu­dine uomo” pres­so l’ex uffi­cio Sime in via Tarel­lo 20, con i dip­in­ti di Rifat Koray & Simo Nygren. La sera del 13 gen­naio, alle 21 nel teatro Italia di via Antiche Mura, andrà in sce­na il Gran Galà Show, ser­a­ta di intrat­ten­i­men­to e cabaret con vari ospi­ti prove­ni­en­ti dal mon­do del­lo spet­ta­co­lo e del­la tv. Saba­to e domeni­ca, dalle 9 alle 20, sarà vis­itabile la Mostra d’epoca del ciclo, moto­ci­clo e ricam­bi pres­so la palestra del­la scuo­la sec­on­daria “C. Tarel­lo”. Dove saba­to alle 10.45 aprirà anche la mostra col­let­ti­va di un grup­po di pit­tori lonate­si. Sem­pre a ingres­so libero. Saba­to mat­ti­na, 14 gen­naio dalle 10, pren­der­an­no il via man­i­fes­tazione nel cen­tro stori­co con la parte­ci­pazione delle frazioni lonate­si, com­mer­cianti, aziende agri­cole e asso­ci­azioni, con ven­di­ta e degus­tazioni gra­tu­ite e intrat­ten­i­men­ti per i bam­bi­ni. Un tuffo nel pas­sato sarà real­iz­z­abile gra­zie alle rie­vo­cazioni storiche: arti­giani alle prese con gli antichi mestieri del­la lavo­razione del rame, del fer­ro bat­tuto o del leg­no. Alle 10.30 si pro­ced­erà al taglio del nas­tro uffi­ciale del­la 54a edi­zione del­la Fiera regionale agri­co­la, arti­gianale e com­mer­ciale di Lona­to del Gar­da avrà luo­go su viale Roma, alla pre­sen­za delle autorità civili, mil­i­tari e reli­giose, con l’intervento del­la Ban­da cit­tad­i­na. Gli stand saran­no aper­ti dalle 9 alle 21, invece domeni­ca fino alle 20. Nei due giorni del week-end (mat­ti­na e pomerig­gio) saran­no effet­tua­bili le pres­so la Casa Museo Ugo Da Como, la Roc­ca vis­con­tea e il Museo civi­co orni­to­logi­co (di 40 minu­ti cir­ca) a cura del­la “”. Momen­to carat­ter­is­ti­co del­la man­i­fes­tazione sarà la dimostrazione di treb­biatu­ra del gra­n­otur­co nei pres­si del­la roton­da tra cor­so Garibal­di e via Galilei, saba­to 14 alle ore 11. Il pomerig­gio invece, in orario dalle 14.30 alle 19, il pub­bli­co potrà assis­tere all’esibizione non com­pet­i­ti­va di veicoli 4x4 orga­niz­za­ta dal Club Gar­da 4x4 pres­so il “Fon­do agri­co­lo Salmis­ter” (vici­no alla nuo­va roton­da, di fronte al cen­tro polifun­zionale “La Roc­ca”), con repli­ca la domeni­ca mat­ti­na dalle 9 e il pomerig­gio dalle 14.30. Alle 15 di saba­to 14 gen­naio, tut­ti in piaz­za Mat­teot­ti per assis­tere alla 3a edi­zione del “Palo del­la Cuccagna” dinanzi alla Torre Civi­ca. E alle 18 in munici­pio (sala Andrea Celesti) per la pre­sen­tazione del­la 17a edi­zione dei “Quaderni del­la ” a cura degli “Ami­ci del­la ”. Saba­to sera alle 21, a intrat­tenere gli ospi­ti sarà la com­me­dia in dialet­to bres­ciano “Chi­ac­chiere in cuci­na” di Rober­to Caprara, al Teatro Italia del Cen­tro gio­vanile par­roc­chiale in via Antiche Mura. Anche domeni­ca le varie espo­sizioni rester­an­no aperte dalle 9 alle 20. Alle 10 la dimostrazione di aratu­ra con trat­tori d’epoca a cura del grup­po “Teste Calde” pres­so l’area Busi in Viale Roma; seguirà la tradizionale benedi­zione dei trat­tori. Alle 10 avran­no inizio le gare gas­tro­nomiche, “El salam pö bù de Lunà” (val­u­tazione del miglior salame) e “El chisöl de la mé nóna” (val­u­tazione del­la miglior chisöl) alla pre­sen­za del mae­stro nor­ci­no. Alle 11.30 e alle 16, in piaz­za Mar­tiri del­la Lib­ertà, appun­ta­men­to con i sapori gen­ui­ni: degus­tazione gra­tui­ta di “Risot­to con radic­chio tre­vi­giano”. Il 4° Palio di Sant’Antonio si dis­put­erà in piaz­za Mat­teot­ti: tra giochi d’altri tem­pi e in abiti d’epoca, i rap­p­re­sen­tan­ti delle frazioni si sfider­an­no in piaz­za. Alla fine, sfi­la­ta di tutte le squadre parte­ci­pan­ti per le vie del cen­tro stori­co. Sot­to il por­ti­co del munici­pio alle 17 la con­clu­sione delle gare gas­tro­nomiche e procla­mazione del miglior salame e del miglior “chisöl de la mé nóna”, con assag­gi gra­tu­iti dei prodot­ti in con­cor­so. Un con­cer­to di musi­ca clas­si­ca sarà regala­to dall’ensemble di chi­tarre del­la Scuo­la di Musi­ca “Pao­lo Chimeri” nel­la sala A.Celesti del munici­pio di Lona­to del Gar­da, alle 17.30 di domeni­ca 15. Infine, pre­mi­azione del con­cor­so di pit­tura “Il Gar­da reli­gioso” alle 18.30 nel­la scuo­la “C.Tarello”. Nel­la ricor­ren­za di Sant’Antonio abate, mart­edì 17 gen­naio alle 10, sarà cel­e­bra­ta la Mes­sa nel­la chiesa ded­i­ca­ta al san­to pro­tet­tore delle cam­pagne e degli ani­mali e patrono del­la Fiera. A pre­siedere la fun­zione sarà don Gio­van­ni Guan­dali­ni, par­ro­co di Lona­to del Gar­da, che il pomerig­gio alle 14.30 impar­tirà la tradizionale benedi­zione degli ani­mali sul sagra­to del­la chiesa in via S.Antonio. La sera del 17 gen­naio, alle 21 pres­so il Teatro Italia in via Antiche Mura, si ter­rà una con­feren­za orga­niz­za­ta da Coldiret­ti nell’ambito del­la fiera per fare il pun­to del­la situ­azione sul­la rifor­ma del­la Pac euro­pea (Polit­i­ca agri­co­la comune), un anno dopo. Inter­ver­ran­no il pres­i­dente Ettore Pran­di­ni e il diret­tore Mau­ro Don­da di Coldiret­ti Bres­cia e il respon­s­abile eco­nom­i­co di Coldiret­ti nazionale, Pietro San­dali. Il 22 gen­naio alle 17.45 si ter­rà il Roller Show “Mag­ic Toys 2” dell’associazione Pat­ti­nag­gio Artis­ti­co Gardala­go nel palazzet­to sporti­vo in via Regia Anti­ca. Ingres­so gra­tu­ito.