Presentata l’ ”Antichissima Fiera delle Grazie” a Grazie di Curtatone

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Una fiera all’in­seg­na del­l’in­no­vazione, atten­ta come sem­pre agli aspet­ti tradizion­ali e popo­lari. Sono questi i pun­ti car­dine dell’ ”Antichissi­ma fiera delle Gra­zie”, in pro­gram­ma da mer­coledì 14 a domeni­ca 18 agos­to a Gra­zie di Cur­ta­tone (Mn).

Pre­sen­ta­ta ques­ta mat­ti­na in Munici­pio dal sin­da­co Anto­nio Badola­to e dagli asses­sori alla cul­tura Alessan­dro Benat­ti e alla logis­ti­ca Alcide Impe­ri­ali. Da una parte i val­ori con­sol­i­dati del­la Fes­ta del­l’As­sun­ta, con la devozione a Maria e al suo San­tu­ario eret­to alla fine del ‘300 e dal­l’al­tra i tan­ti ele­men­ti inno­v­a­tivi che partono dal tema “ambi­ente” per svilup­par­si sul­la cul­tura, la gas­trono­mia, la musi­ca, la sto­ria e il mer­ca­to. Da non dimen­ti­care l’arte effimera dei ges­set­ti, con i cir­ca 150 Madon­nari che tra la notte del 14 e il tra­mon­to del Fer­ragos­to daran­no vita ad immag­i­ni e a quadri di ispi­razione reli­giosa sul sagra­to del San­tu­ario mar­i­ano, nel 41° “Incon­tro nazionale dei Madon­nari” che esiste dal 1973.

Un impor­tante con­teni­tore che è pro­fon­da­mente inno­v­a­ti­vo — ha det­to il sin­da­co Badola­to — in quan­to il taglio dato alla fiera è sen­za dub­bio l’aper­tu­ra a nuove man­i­fes­tazioni artis­tiche che attra­verser­an­no come un fiume tutte le cinque gior­nate di fes­ta”.

Presentazione Madonnari

La musi­ca, la dan­za, l’arte di stra­da saran­no una costante del­la ker­messe fer­ragostana. Si par­tirà però con la novità del­la nuo­va cicla­bile Man­to­va-Gra­zie che sarà inti­to­la­ta a Learco Guer­ra. Arri­vo nel­la mat­ti­na­ta del 14 agos­to delle autorità in bici­clet­ta e taglio del nas­tro alla ciclope­donale e alla fes­ta del­l’As­sun­ta. La bici­clet­ta, pro­tag­o­nista anch’es­sa del­la fes­ta, con sfi­late di cicli d’e­poca, con­veg­ni, espo­sizioni, nel 50° anniver­sario del­la morte di Guer­ra. Dal­la due ruote alla musi­ca, in tutte le sue forme, accom­pa­g­n­erà i vis­i­ta­tori per i cinque giorni. Musi­ca dei can­tau­tori, melod­i­ca, popo­lare, clas­si­ca, di facile approc­cio, in ogni ango­lo del pic­co­lo bor­go di Gra­zie. La tradizione e la novità. Un con­nu­bio che fa parte del­l’edi­zione 2013 dell’ ”Antichissi­ma fiera delle Gra­zie” che gode del patrocinio del Min­is­tero per i beni e le attiv­ità cul­tur­ali, oltre che del­la e del­la Provin­cia di Man­to­va.

Sarà anche una fiera che ospiterà una serie di aper­i­tivi let­ter­ari — ha con­tin­u­a­to il sin­da­co Badola­to — che saran­no occa­sione per avere incon­tri con l’au­tore”.

Tan­ti anche gli ospi­ti del­la fes­ta di Gra­zie, a par­tire dal­la scrit­trice e gior­nal­ista Edgar­da Fer­ri, nom­i­na­ta anche pres­i­dente di giuria per l’in­con­tro dei Madon­nari. E anco­ra il vat­i­can­ista Rai Fabio Zavat­taro che nel pomerig­gio di saba­to 17 agos­to par­lerà in San­tu­ario di Papa Francesco, anche alla luce del recente viag­gio in Brasile per la Gior­na­ta Mon­di­ale delle Gioven­tù.

La cul­tura attra­verserà molti aspet­ti del­la fiera — ha pros­e­gui­to l’asses­sore alla cul­tura Benat­ti — con tante sfac­cettature che andran­no dal­la poe­sia alla let­ter­atu­ra, fino alla dan­za e alla musi­ca. Il gran finale sarà poi ded­i­ca­to a spet­ta­coli con fontane dan­zan­ti e il ritorno ad uno spet­ta­co­lo pirotec­ni­co al ter­mine del­la fes­ta”.

Parole chiave: