Garibaldi:il mito rivivenel librodi Brignoli

Presentato nei giorni scorsi presso il museo della Torre

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.M.

Il ricor­do di Giuseppe Garibal­di in un libro inti­to­la­to «Solferi­no e San Mar­ti­no, 24 giug­no 1859, la vit­to­ria deci­si­va». È questo l’ultimo libro di Marziano Brig­no­li pre­sen­ta­to poche set­ti­mane fa nel di San Mar­ti­no del­la Battaglia. Un roman­zo per rac­con­tare le vicende di Garibal­di, con­sid­er­a­to una delle fig­ure fon­da­men­tali del Risorg­i­men­to ital­iano. In occa­sione del bicen­te­nario dal­la sua nasci­ta il Comune di Desen­zano con la col­lab­o­razione del­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no ha orga­niz­za­to nelle scorse set­ti­mane due gior­nate ric­che di even­ti, che han­no volu­to com­mem­o­rare la figu­ra di questo grande patri­o­ta ital­iano. Sono sta­ti Faus­to Fon­dri­eschi, pres­i­dente del­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no, e Felice Anel­li, sin­da­co di Desen­zano ad aprire la cel­e­brazione. È sta­ta una mat­ti­na­ta ric­ca di ricor­di, in molti infat­ti han­no volu­to parte­ci­pare alla cel­e­brazione del bicen­te­nario. Pre­sente anche Alear­do Fario, pres­i­dente dell’Istituto di sto­ria del Risorg­i­men­to a Man­to­va, che ha illus­tra­to i fat­ti di Aspromonte e la battaglia di Men­tana. «Nel­la ricostruzione stor­i­ca di questo grande uomo politi­co – ha com­men­ta­to Fario – non è sem­plice dis­tinguere tra quan­to di vero e quan­to di inven­ta­to sia sta­to scrit­to di lui».

Parole chiave: