Il riconoscimento ad Aventino Frau. Cerimonia di consegna venerdì 11 maggio alle 20.30 a Mantova

Prima edizione del Premio Attivamente Italia per l’impegno civico

Di Luca Delpozzo

L’associazione cul­tur­ale Atti­va­mente Italia ha isti­tu­ito un Pre­mio che viene asseg­na­to ogni anno ad una per­son­al­ità che si sia dis­tin­ta per aver dato vita ad azioni di alto val­ore morale e sociale nei set­tori cul­tura, polit­i­ca, arte, impren­di­to­ria, asso­ci­azion­is­mo e sol­i­da­ri­età.  L’iniziativa ha il fine di fare conoscere esem­pi pos­i­tivi di impeg­no civi­co in lin­ea con i val­ori dell’associazione, che si ispi­ra ai prin­cipi del Par­ti­to Popo­lare Europeo e riu­nisce gio­vani pro­fes­sion­isti e impren­di­tori, con com­pe­ten­ze ed espe­rien­ze diverse, in gra­do di dare con­tribu­ti tec­ni­ci e di dibat­ti­to su temi politi­ci, eco­nomi­ci e ter­ri­to­ri­ali.   Il Pre­mio Atti­va­mente 2012 viene asseg­na­to ad Aventi­no Frau per­ché nel­la sua lun­ga car­ri­era polit­i­ca si è dis­tin­to per aver coni­u­ga­to capac­ità tec­ni­co pro­fes­sion­ali che gli han­no per­me­s­so di rag­giun­gere impor­tan­ti incar­ichi con la pas­sione civi­ca e polit­i­ca. Inoltre ha dato vita alla , un ente che con­cretiz­za l’esigenza — oggi di grande attual­ità – di unire le forze di un ter­ri­to­rio impor­tante sia sul piano tur­is­ti­co che cul­tur­ale, dota­to di gran­di poten­zial­ità eco­nomiche e di un’immagine forte in tut­ta Europa.   “Il sen­a­tore Frau incar­na ciò che Atti­va­mente Italia vuole essere, un’associazione che rac­coglie le istanze del ter­ri­to­rio e pro­pone incon­tri e dibat­ti­ti ad alti liv­el­li, un pun­to di rifer­i­men­to qualificato,radicato nel­la tradizione giu­daico cris­tiana e lib­er­al demo­c­ra­t­i­ca euro­pea – spie­ga il pres­i­dente, Rober­to Castagna -. Il suo esem­pio per­son­ale di cor­ret­tez­za ed onestà intel­let­tuale e morale, sen­za com­pro­mes­si al rib­as­so, han­no ori­en­ta­to la scelta di Atti­va­mente Italia in modo del tut­to uni­vo­co”.   Aventi­no Frau è avvo­ca­to, è sta­to tito­lare del­la cat­te­dra di Dirit­to Inter­nazionale dell’Economia pres­so l’ San Pio V di Roma. Dep­u­ta­to al Par­la­men­to nel­la tredices­i­ma leg­is­latu­ra, mem­bro del diret­ti­vo del grup­po par­la­mentare di Forza Italia con com­pi­ti di coor­di­na­men­to per le Com­mis­sioni Affari Esteri Comu­ni­tari e Dife­sa. E’ sta­to mem­bro del­la Com­mis­sione Affari Cos­ti­tuzion­ali e Affari Esteri del­la Cam­era dei Dep­u­tati. E’ sta­to poi elet­to sen­a­tore del­la cit­tà di Verona per Forza Italia, diven­ta vicepres­i­dente del Sen­a­to, car­i­ca dal­la quale si dimette per entrare nel­la Com­mis­sione Indus­tria e nel­la Com­mis­sione Dife­sa. E’ sta­to sin­da­co di Pueg­na­go del Gar­da (elet­to a ven­tun anni) e a Gar­done Riv­iera, per quat­tro leg­is­la­ture. Ha cre­ato la Comu­nità del Gar­da, ente ter­ri­to­ri­ale che unisce un ter­ri­to­rio arti­co­la­to in 70 Comu­ni, quat­tro province e tre Regioni, e oggi ne è pres­i­dente ono­rario, dopo averne ripreso la gui­da negli ulti­mi cinque anni.