Il calendario di Lonato prende il via domani

Primavera culturale: l’esordio sarà in rosa

Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Inizierà domani, nat­u­ral­mente (vista la data) con una ser­a­ta ded­i­ca­ta alla Fes­ta del­la don­na, la «Pri­mav­era teatrale 2001» pro­pos­ta dall’assessorato alla Cul­tura di Lona­to (guida­to da Alessan­dra Fontana) e dal­la par­roc­chia. L’appuntamento è alle 21 nel salone del teatro Italia, con lo spet­ta­co­lo «Sessibar». Ingres­so gra­tu­ito per le donne. A pre­sentare il recital il teatro «Cara…mella». Lo spet­ta­co­lo non pro­pone una tra­ma vera e pro­pria, ma piut­tosto una serie di situ­azioni che offrono uno spac­ca­to del­lo scon­tro tra i ses­si e del­la rec­i­p­ro­ca riven­di­cazione di ruoli di potere. Gli altri incon­tri del­la pri­mav­era cul­tur­ale sono in cal­en­dario il 23 mar­zo, col coro liri­co Sereno e i suoi solisti (orga­niz­za il Grup­po mis­sion­ario sal­va­to­ri­ano di Lona­to), il 7 aprile, con l’Avaro di Molière e la com­pag­nia Lavori in cor­so, il 21 aprile, con «Alleluia, bra­va gente» del Pic­co­lo teatro del Gar­da. Giù il sipario il 5 mag­gio, con la com­me­dia bril­lante «L’ocasiù de fa boga­da» e la com­pag­nia de Riul­tela. Infor­mazioni all’ufficio Cul­tura (030–91392245). Il bigli­et­to per ogni ser­a­ta cos­ta 10 mila lire (ingres­so gra­tu­ito fino ai 10 anni).