Sabato 24 ottobre

Primi passi, da Sirmione, verso la candidatura del lago di Garda come patrimonio dell’UNESCO

21/10/2015 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Redazione

L’acqua è il pae­sag­gio” è un tema caro, quan­to prezioso per Sirmione e per tut­to il ter­ri­to­rio del Lago di Gar­da. E’ una ques­tione altresì del­i­ca­ta e com­p­lessa, per­chè frag­ile e com­p­lesso è l’ambiente in cui vivi­amo. Per questo è sta­to riu­ni­to un grup­po di architet­ti di fama inter­nazionale a prog­ettare intorno all’acqua e al pae­sag­gio: Daniel Vasi­ni del­lo stu­dio West8 — Rot­ter­dam e New York, Pier­lui­gi Nicol­in, Nicol­in e Cino Zuc­chi, CZA Cino Zuc­chi Asso­ciati-Milano. Ai quali si è aggiun­ta l’architetto Benedet­ta Tagli­abue del­lo stu­dio EMBT di Bar­cel­lona, che ha real­iz­za­to opere come il Par­la­men­to di Edim­bur­go e ha vin­to il pres­ti­gioso Riba (Roy­al Insti­tute of British Archi­tects) per il padiglione spag­no­lo all’ di Shangai. Ful­cro del con­veg­no è l’acqua e capire come può essere il filo con­dut­tore e ispi­ra­tore nel­la costruzione di un grande museo a cielo aper­to in un ambi­ente sug­ges­ti­vo, come quel­lo di Sirmione e del Lago di Gar­da, rispet­tan­do e val­oriz­zan­do la sua essenza.

Il tema dell’acqua non riguar­da solo l’architettura; per questo par­lerà il dott.re Mar­cotrig­giano Giuseppe, chim­i­co e uno dei mas­si­mi esper­ti di acqua, di come questo sem­plice ele­men­to sia vitale per le nos­tre esisten­ze e per il nos­tro territorio.

Il con­veg­no si svolge all’interno del­la Rasseg­na dei Gia­r­di­ni del Bena­co, giun­ta alla sua ses­ta edi­zione e due sono i con­veg­ni che han­no pre­ce­du­to Sirmione: a Moni­ga si è svolto work­shop che ha vis­to lavo­rare gomi­to a gomi­to stu­den­ti e architet­ti per riprog­ettare la statale Salò-Desen­zano, con l’architetto Ippoli­ta Nicotera.

A Gar­done è anda­to in sce­na lo spet­ta­co­lo del­la luce, con l’artista Dean Ski­ra, che ha illu­mi­na­to il por­to di Pula, e l’architetto Mar­tin Rein-Cano. Inoltre una serie di sper­i­men­tazioni tec­no­logiche mostr­eran­no ai parte­ci­pan­ti come è pos­si­bile fondere tec­nolo­gia e cul­tura e dare voce a un luo­go, un ogget­to, pre­sentare le cose sot­to una sguar­do diverso.

Il con­veg­no si tiene nell’antica chiesa di San Pietro in Mavi­no. Sirmione sarà per un giorno la cap­i­tale dell’architettura e del pae­sag­gio e in cam­po per una conc­re­ta opera di val­oriz­zazione cul­tur­ale e pae­sag­gis­ti­ca, pos­si­bile pun­to di parten­za per la can­di­datu­ra del Lago di Gar­da a pat­ri­mo­nio dell’umanità.

Parole chiave: - -