Primo bilancio 2019 della Polizia locale

27/09/2019 in Attualità
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Con la fine dell’estate arriva il primo bilancio dell’anno, con i dati e l’attività del Comando intercomunale di Polizia locale dei Comuni di Lonato del Garda, Bedizzole e Calcinato, che oggi conta 22 agenti e 3 amministrativi, guidati dal comandante Luisa Zampiceni.

Grazie alla convenzione intercomunale, il servizio di sorveglianza si è intensificato e tutti i giorni sono garantite 13 ore di presenza continuativa, dalle ore 7 alle ore 20. E per tre giorni la settimana, a seconda del tipo di servizio programmato, come per esempio i controlli stradali per il rispetto del codice della strada, l’orario viene prolungato fino alle ore 24 o fino all’una o alle due di notte. Per cinque serate l’anno gli agenti della Locale continuano il pattugliamento del territorio anche fino alle 6 o alle 7 del mattino, per i controlli mirati alla guida in stato di ebbrezza. Come avvenuto nell’ultima uscita del 31 agosto scorso, che ha portato gli agenti in turno a ritirare 11 patenti per guida in stato di ebbrezza, a decurtare 135 punti dalle patenti di guida, a sequestrare un veicolo sprovvisto di assicurazione, a sanzionare 5 veicoli senza revisione, con 20 verbali emessi per violazione delle norme comportamentali.

Il comando intercomunale ha istituito anche il servizio di reperibilità “H24”, che copre tutti e tre i comuni con due agenti reperibili contemporaneamente. Nei mesi scorsi è stato attivato il numero da chiamare solo in caso di urgenze, per contattare la pattuglia presente sul territorio: 348.3112221.

Il bilancio di questi primi mesi dell’anno, registra un totale di 108 servizi serali/notturni durante i quali, oltre ai punti di maggiore criticità dei comuni, sono stati controllati tutti i parchi pubblici, pattugliate le vie interne per la prevenzione dei furti e la generale sicurezza della comunità.

Sono state inoltre installate delle telecamere “Boxty Solar” per la lotta all’abbandono dei rifiuti e organizzati dei servizi in collaborazione con gli uffici Ecologia e Ambiente dei tre comuni, al fine di identificare i trasgressori. In tutto, grazie alle nuove videocamere, il comando ha potuto rilevare 74 inflazioni e assegnare altrettante sanzioni.

Grazie alla collaborazione con le guardie volontarie “Fare e Ambiente” nel Comune di Lonato del Garda sono stati effettuati ulteriori controlli per il rispetto delle norme di decoro e igiene negli spazi pubblici. Su richiesta della Prefettura di Brescia, il comando ha inoltre effettuato censimento dei campi nomadi sul territorio.

Grazie a un finanziamento di 29.500 euro ottenuto dalla Regione Lombardia la dotazione della Locale è migliorata tecnologicamente, con l’acquisto di smartphone e Bodycam (le videocamere mobili, indossabili) per tutti gli agenti e ben quattro biciclette elettriche, indispensabili per pattugliare il territorio nel rispetto dell’ambiente.

Nell’estate da poco conclusa è stato realizzato anche il progetto “Laghi Sicuri – estate 2019”, da luglio a settembre, che ha permesso di ottenere un finanziamento di 60.000 euro per i tre comuni (20.000 per ogni Comune) con il quale sono stati acquistati tre nuovi veicoli di servizio, che arriveranno a breve e rinnoveranno il parco auto della Polizia locale.

Infine è stata avviata la campagna “No al falso” contro la vendita e l’acquisto dei prodotti contraffatti, con sanzioni amministrative pecuniarie da 100 a 7.000 euro per chi acquista merce contraffatta e confisca dell’articolo.

Il sindaco Roberto Tardani e l’assessore alla Sicurezza Roberto Vanaria esprimono soddisfazione per il lavoro svolto dalla Polizia locale sotto il professionale coordinamento della comandante Luisa Zampiceni. «È molto importante – affermano gli amministratori lonatesi – il servizio di pattugliamento e controllo che viene svolto nelle ore serali e notturne per la prevenzione alle stragi per guida in stato di ebbrezza e la tutela dei residenti dal rischio di furti».

 

ALCUNI DATI

Tra le principali sanzioni emesse in violazione al Codice della strada, nei primi nove mesi del 2019, 155 sono state elevate per veicoli sprovvisti di polizza assicurativa, 825 per veicoli che circolavano senza revisione, 804 per il superamento dei limiti di velocità con l’utilizzo del Telelaser; 55 patenti sono state ritirate per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche; 30 conducenti sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza; 174 verbali hanno riguardato veicoli che circolavano in violazione alle norme sull’inquinamento; 7 sanzioni emesse per veicoli sospesi dalla circolazione e 13 conducenti sono stati fermati mentre guidavano senza aver conseguito la patente.

I controlli effettuati dalla Polizia locale ai mezzi pesanti hanno portato alla contestazione di 66 verbali in violazione al regolamento CE n. 561/2006 (norme sull’autotrasporto).

I sinistri rilevati nell’anno in corso, fino a settembre, sono stati in tutto 79.

 

 

Commenti

commenti