La neopresidente è un’insegnante in pensione

Pro loco, Pessognelli al timone. Un invito per le nuove adesioni

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

A Desen­zano è nata sot­to buoni aus­pi­ci, l’Unpli (Unione nazionale Pro loco d’Italia), la cui pres­i­dente è Maria Pes­sognel­li, elet­ta al’unanimità.A dar man­forte alla Pes­sognel­li, inseg­nante di inglese da poco in pen­sione, un diret­ti­vo locale entu­si­as­ta e moti­va­to il cui vice è Diego Beda; seg­re­tario, Mari­apia Pas­quet­ti; con­siglieri: Ele­na Bol­di­ni, Raf­fael­la Vis­con­ti, Faus­to Tononi, Boldri­ni. La Pro loco Desen­zano già atti­va, nat­u­ral­mente, opera in stret­ta col­lab­o­razione con l’Amministrazione comu­nale, la Ascom e con altre asso­ci­azioni già da tem­po pre­sen­ti. Quin­di ha una visione conc­re­ta a 360 gra­di per pot­er offrire alla cit­tad­i­na e ai tur­isti il meglio di ogni even­to cul­tur­ale e di ogni genere.La Pro loco, per chi non lo sapesse, è un’associazione nazionale sen­za scopo di lucro a carat­tere di volon­tari­a­to, i cui com­pi­ti, come dice il nome stes­so, sono di pro­muo­vere in ogni for­ma e val­oriz­zare in ogni modo il pro­prio ter­ri­to­rio in tutte le sue poten­zial­ità: tur­is­tiche, nat­u­ral­is­tiche, storiche, cul­tur­ali, artis­tiche, sociali ed enogastronomiche.«Ogni cit­tadi­no di Desen­zano può far parte del­la Pro loco — ricor­da la sig­no­ra Pes­sognel­li — e fornire il pro­prio con­trib­u­to in mate­ria di espe­rien­ze e com­pe­ten­ze. Infat­ti a breve si pro­ced­erà al tessera­men­to dei soci per l’anno in cor­so. La quo­ta di iscrizione sarà di 10 euro. I van­tag­gi di essere socio Pro Loco, tiene a pre­cis­are al Pes­sognel­li, sono molti: dai gran­di viag­gi in nave scon­to del 10%; l’ingresso ai musei e teatri con scon­to del 20%; con­ven­zioni con cen­tri medici, assi­cu­razioni, alberghi e orga­niz­zazioni turistiche.Per infor­mazioni tele­fonare al 339 6020712.

Parole chiave: