Va in archivio con un bilancio positivo la decima edizione di Profumi di Mosto: oltre 1500 gli enonauti che domenica si sono messi in viaggio sui sentieri della Valtènesi, per l’ormai tradizionale itinerario enogastronomico di fine vendemmia nelle cantine del territorio

Profumi di Mosto, “tutto esaurito” nelle cantine della Valtènesi

14/10/2011 in Attualità, Manifestazioni
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Pro­fu­mi di Mosto chi­ude l’edizione del decen­nale all’insegna di un nuo­vo suc­ces­so: com­plice una splen­di­da gior­na­ta di sole, l’itinerario gas­tro­nom­i­co di fine nelle can­tine del­la Valtè­ne­si ha mes­so a seg­no un risul­ta­to ampia­mente pos­i­ti­vo. Sono sta­ti infat­ti più di 1500 gli enonau­ti, prove­ni­en­ti da tut­ta la Lom­bar­dia ma anche da altre regioni d’Italia, che per tut­ta la gior­na­ta han­no per­cor­so i sen­tieri del ter­ri­to­rio con il cal­ice a tra­col­la: un risul­ta­to che con­fer­ma la man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta dal Con­sorzio Gar­da Clas­si­co come appun­ta­men­to capace di con­vin­cere non solo sot­to il pro­fi­lo pura­mente numeri­co ma anche sot­to quel­lo qual­i­ta­ti­vo. “Dal bilan­cio del­la gior­na­ta emer­gono inter­es­san­ti spun­ti di rif­les­sione – spie­ga , pres­i­dente del Gar­da Clas­si­co -. Innanz­i­tut­to la man­i­fes­tazione si con­fer­ma in cresci­ta rispet­to allo scor­so anno, con un costante sposta­men­to ver­so un vis­i­ta­tore sem­pre più esi­gente, atten­to e qual­i­fi­ca­to. C’è inoltre la piacev­ole con­fer­ma del­la cresci­ta dei gio­vani, che anco­ra una vol­ta si con­fer­mano tar­get ide­ale di Pro­fu­mi di Mosto. Altro aspet­to pos­i­ti­vo riguar­da il suc­ces­so del servizio di trasporto in bus pri­vati che abbi­amo mes­so a dis­po­sizione: tut­ti i posti disponi­bili sono andati esauri­ti”. Nelle 18 can­tine parte­ci­pan­ti i vis­i­ta­tori han­no potu­to degustare varie tipolo­gie di Rossi del­la Valtè­ne­si in abbina­men­to a piat­ti e tipic­ità del ter­ri­to­rio, in molti casi preparati in col­lab­o­razione con gli chef dei migliori ris­toran­ti del­la zona, dimostran­do di apprez­zare le novità orga­niz­za­tive che han­no con­sen­ti­to, tramite il “Jol­ly”, di vis­itare anche una can­ti­na al di fuori del per­cor­so prescel­to. Con­clusa la fes­ta di “Pro­fu­mi di Mosto”, com­in­cia il “count­down” per il debut­to dal Valtè­ne­si, il nuo­vo Doc del ter­ri­to­rio atte­so nel 2012 sul mer­ca­to con doppia sca­den­za: il 14 feb­braio per il e l’1 set­tem­bre per il Rosso.

Parole chiave: - -