Progettazione, realizzazione e gestione in rete urbana gas G.P.L.

Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Pros­eguono le inizia­tive del­l’Azien­da Spe­ciale ver­so un miglio­ra­men­to dei servizi nec­es­sari ed ora­mai indis­pens­abili del­la popo­lazione garde­sana e, soprat­tut­to dei pae­si lim­itrofi. Nei giorni scor­si è sta­to siglato, con il comune di Tremo­sine, un accor­do che prevede la prog­et­tazione, real­iz­zazione e ges­tione di un impianto di dis­tribuzione del gas GPL.Un impor­tante prog­et­to per un paese dif­fi­cil­mente ed eco­nomi­ca­mente, impos­si­bil­i­ta­to ad essere rag­giun­to dalle con­dut­ture del­la metaniz­zazione che col­lega­men­to gran parte delle local­ità ital­iane. Un pro­gram­ma da 2 mil­iar­di e 400 mil­ioni finanzi­a­to per la gran parte ( 2 mil­iar­di) dal­la , attra­ver­so i fon­di FRISL, che porterà nelle case di Tremo­sine un servizio già ampia­mente col­lauda­to, ed apprez­za­to, dalle popo­lazioni dei pae­si da tem­po col­le­gate alla rete dis­trib­u­ti­va del metano.Un’iniziativa che potrebbe essere, e sicu­ra­mente lo sarà, con­sid­er­a­to “pilota” per altre local­ità geografi­ca­mente dif­fi­cili per il col­lega­men­to ai metan­odot­ti e quin­di nec­es­sari­a­mente bisog­nose di impianti autono­mi. Per il prog­et­to di Tremo­sine l’u­ni­co ter­mine attual­mente impos­to dal comune, ed accetta­to da Gar­da Uno, è il 6 luglio 1999, data ques­ta entro la quale il prog­et­to stes­so dovrà essere deposi­ta­to pres­so gli uffi­ci region­ali pena la deca­den­za del contributo.Soddisfazione, nei ver­ti­ci del­l’Azien­da Spe­ciale Gar­da Uno, espres­sa dal­lo stes­so pres­i­dente Gui­do Maru­el­li all’in­do­mani del­la rat­i­fi­ca delle decisone adot­ta­ta dal con­siglio comu­nale di Tremo­sine e con­fer­ma­ta dal­lo stes­so Con­siglio di Ammin­is­trazione dell’Azienda.A dare una spin­ta accel­er­a­trice alla prog­et­tazione di questo servizio è giun­ta anche di recente una sen­ten­za del TAR Lom­bar­dia, sezione stac­ca­ta di Bres­cia, che ha di fat­ti azzer­a­to una situ­azione imbrogli­a­ta “facen­do tab­u­la rasa di ogni atto provved­i­men­tale adot­ta­to dal Comune (di Tremo­sine ndr) in ordine all’ap­pal­to” si legge nel­la delib­era approva­ta dal Con­siglio Comu­nale di Tremo­sine. Nel­la stes­sa viene spec­i­fi­ca­to anche che “l’af­fi­da­men­to diret­to a mez­zo Azien­da del Servizio di prog­et­tazione, costruzione e ges­tione GPL glob­al­mente con­sid­er­a­to è par­ti­co­lar­mente oppor­tuno e van­tag­gioso per il Comune di Tremo­sine”.