Promosso a Luogotenente il comandante della stazione Carabinieri di Lazise

18/09/2017 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Aria di fes­ta nel­la caser­ma dei di Lazise per la pro­mozione a Luo­gote­nente del coman­dante Gian Luca Battaglia, nel­la foto con il pres­i­dente dei cara­binieri in con­ge­do Cam­postri­ni. E’ il mas­si­mo gra­do api­cale del­la cat­e­go­ria dei mares­cial­li del­l’Ar­ma dei Cara­binieri.” Una pro­mozione più che mai mer­i­ta­ta — sot­to­lin­ea sod­dis­fat­to il sin­da­co Luca Sebas­tiano — per­ché da 11 anni con­trol­la il nos­tro ter­ri­to­rio con pro­fes­sion­al­ità, atten­zione, scrupolosità e soprat­tut­to con  uman­ità, sem­pre nel rispet­to del­la fun­zione che rico­pre, ma con del­i­ca­ta attenzione.”

Il mares­cial­lo Battaglia, berga­m­as­co di nasci­ta, si è arruo­la­to nel­l’ar­ma dei Cara­binieri nel 1988 ed ha presta­to servizio in provin­cia di Udine, suc­ces­si­va­mente a Gaz­zo Veronese, Cerea, Leg­na­go ed infine a Peschiera del Gar­da. Ha assun­to il coman­do del repar­to lacisiense in occa­sione del­la aper­tu­ra ed inau­gu­razione del­la nuo­va caser­ma in local­ità La Pez­za, attigua alle scuole medie, nel mag­gio 2006, prove­niente da Pas­tren­go dove era coman­dante del­la stazione dal 2000.

E’ cit­tadi­no ono­rario di Lazise per inizia­ti­va del sin­da­co Luca Sebas­tiano nel cor­so del suo pri­mo manda­to di pub­bli­co amministratore.

Nel 2015 il procu­ra­tore del­la Repub­bli­ca di Verona Giulio Schi­na­ia ha con­fer­i­to al neo luo­gote­nente un encomio pub­bli­co per aver con­dot­to com­p­lesse indagi­ni con­nesse a delit­ti con­tro il pat­ri­mo­nio con notev­ole capac­ità pro­fes­sion­ale ed investigativa.

A breve, a fine 2017, per dieci lus­tri di car­ri­era sen­za demer­i­ti gli ver­rà con­feri­ta dal Min­is­tero del­la Dife­sa la pres­ti­giosa Medaglia Mauriziana.

Un uomo delle isti­tuzioni che ha sem­pre “gesti­to” con grande impeg­no ma soprat­tut­to con uman­ità il pro­prio ruo­lo, anche con i suoi col­lab­o­ra­tori — con­fer­ma Bruno Burat­to, seg­re­tario gen­erale del­l’As­so­ci­azione Insigni­ti Onori­f­i­cen­ze Cav­alleresche — e pro­prio per queste sue pecu­liar­ità è sta­to insigni­to dal Pres­i­dente del­la Repub­bli­ca del­la onori­f­i­cen­za di Uffi­ciale del­l’Or­dine al Mer­i­to del­la Repub­bli­ca Ital­iana anni addietro.”

 

Parole chiave: