Proseguono gli eventi velistici gardesani per i giovani di Lombardia

22/04/2014 in Vela
Di Luigi Del Pozzo

Dopo la grande fes­ta del 36° Tro­feo Anto­nio Dane­si, rega­ta che ha aper­to la sta­gione per i gio­vanis­si­mi al , la pro­mozione del­lo sport veli­co con­tin­ua con la rega­ta del Tro­feo Comune di Tig­nale, che avrà come sce­nario la più bel­la limon­a­ia del lago di Gar­da, il “Gia­rdi­no dei Limoni” del Pra­to tan­to ama­to dal­lo scrit­tore bri­tan­ni­co David Her­bert Lawrence. Dopo i qua­si 100 skip­per di Rs Feva e , l’11 mag­gio sarà la vol­ta dei “doppi”, le barche pro­mozion­ali che traghet­tano i velisti di tut­to il mon­do ver­so le cat­e­gorie dei Giochi Olimpi­ci. A Tig­nale ci saran­no il 4.20, l’Rs Feva e l’in­ter­es­sante skiff di prog­et­tazione aus­traliana “29Er”.

Nei pri­mi mesi del 2014 questo nuo­vo prog­et­to ha vis­to coin­volti i Club del­la Can­ot­tieri Gar­da, dal­l’Ans di Sulzano e del CV Gargnano. Dopo una tap­pa per gli allena­men­ti al por­tic­ci­o­lo tur­is­ti­co di Salò del­la Can­ot­tieri Gar­da i gio­vani si sono trasfer­i­ti al “molo dia­mante” di Bogli­a­co. La stes­sa strut­tura ha ospi­ta­to gli Under 15 di Gargnano e di Toscolano-Mader­no han­no si sono preparati con le flotte dell’ Opti­mist. In questi mesi sta poi facen­do da base logis­ti­ca al prog­et­to “Velas­cuo­la” (coor­di­na­to dal­l’Istrut­trice CHIARA AROSIO) con gli allievi delle scuole ele­men­tari e medie di Gargnano e Tig­nale, più quel­li di Berg­amo gra­zie alla col­lab­o­razione con lo Yacht Cub Cit­tà dei Mille-Berg­amo e l’strut­tore Andrea Sig­norel­li. Quan­to alle regate il CVGargnano dal 19 al 22 giug­no pre­sen­terà la vela per i atleti con dis­abil­ità moto­rie ed il Cam­pi­ona­to Ital­iano Hansa. 

Questo even­to è pro­mosso dal Cir­co­lo Vela Gargnano dal prog­et­to Hyak Onlus. Sarà la terza edi­zione di questo tri­col­ore che, nel 2016 diven­terà Cam­pi­ona­to Mon­di­ale, il pri­mo ospi­ta­to in Italia. La classe Hansa pro­pone le sue barche che pos­sono far veleg­gia­re per­sone con ogni tipo di dis­abil­ità moto­ria. Il Cir­co­lo Vela Gargnano ripro­por­rà, a sua vol­ta, la sua piattafor­ma con pic­cole gru per pot­er far salire in bar­ca gli skip­per. Le barche sono quelle impor­tate dal­la Up Sails di Verona, la cui ani­ma è Erwin Linthout, colui che è il pro­mo­tore di “Eos la vela per tut­ti-Michele Dusi”, il lab­o­ra­to­rio di riabil­i­tazione moto­ria atti­vo da oltre 10 anni gra­zie alla col­lab­o­razione con l’Ospedale “Sacro Cuore” dell’ Opera don Cal­abria di Negrar (Verona). Gli scafi saran­no il doppio (ma anche sin­go­lo) 303 in cui l’e­quipag­gio si siede come su una spi­der, lo Skud 18, bar­ca a bul­bo che fa parte del­la flot­ta Par­alimpi­ca. Alla man­i­fes­tazione parteciperà anche una bar­ca del­la nuo­va scuo­la “Par­adiso” del­la Fraglia Vela di Desenzano.

Tra le varie realtà che sup­port­er­an­no le man­i­fes­tazioni del CVG ci sono già Fon­dazione Asm, Osmi, Isomet, Hotel Ris­torante Vil­la Giu­lia di Gargnano, Mari­na di Bogli­a­co 2000, Cam­pi­one, Wd 40, il con­sorzio degli oper­a­tori tur­is­ti­ci di Gar­da Lom­bar­dia, la Ifds, Fed­er­azione Mon­di­ale del­la Vela per i dis­abili, la XIV° zona di Federvela.