Individuati i rischi del territorio

Protezione civile
Piano operativoper le emergenze

05/07/2007 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
G.B.

Pre­sen­ta­to il Piano di , che indi­vid­ua le modal­ità di inter­ven­to dei volon­tari in emer­gen­ze ed even­ti stra­or­di­nari. Il Piano è sta­to illus­tra­to in Pal­le­ria di Por­ta Verona, sede del grup­po , dal­l’asses­sore comu­nale del­e­ga­to Gian­lu­ca Fio­rio e da Luca Castel­lani, respon­s­abile provin­ciale del­la Pro­tezione civile.«Il doc­u­men­to — ha det­to Fio­rio — è sta­to pre­dis­pos­to con i respon­s­abili provin­ciali e lo Stu­dio Pro Ter­ra, spe­cial­iz­za­to nel­la piani­fi­cazione delle emer­gen­ze. Include l’anal­isi del ter­ri­to­rio, le sue pecu­liari fragilità, i poten­ziali rischi, risorse e indi­vid­ua pro­ce­dure di inter­ven­to in caso di emer­gen­za. Il nos­tro grup­po di Pro­tezione civile è inoltre rad­i­ca­to nel territorio».L’assessore e il respon­s­abile provin­ciale Castel­lani han­no anche pre­sen­ta­to la con­ven­zione coi Vig­ili del fuo­co di Desen­zano del Gar­da. «Sen­za nul­la togliere alla stazione di , abbi­amo prefer­i­to col­le­gar­ci con una local­ità favorita logis­ti­ca­mente rispet­to a Peschiera: da Desen­zano, in autostra­da, si è a presto a Peschiera, cosa improb­a­bile, soprat­tut­to in estate, dal­la Garde­sana. E noi miri­amo a rispon­dere alle emergenze».

Parole chiave: -