Tutti uniti per portare il basket alla Baltera. Provvisoriamente s'intende. Quattro o cinque anni, il tempo necessario per individuare l'area sulla quale realizzare il nuovo palazzetto dello sport.

Provvisoria sede, si spera, per il Palasport

27/05/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
P.L.

Tut­ti uni­ti per portare il bas­ket alla Bal­tera. Provvi­so­ri­a­mente s’in­tende. Quat­tro o cinque anni, il tem­po nec­es­sario per indi­vid­uare l’area sul­la quale real­iz­zare il nuo­vo palazzet­to del­lo sport di respiro com­pren­so­ri­ale, approntare prog­et­to e finanzi­a­men­ti, real­iz­zare i lavori. Una strut­tura capace di ospitare 2.500–3.000 per­sone, del cos­to di svariati mil­iar­di e che potrebbe trovare sis­temazione nel­la zona di S. Gior­gio, pro­prio di fronte all’Arcese Trasporti sul­l’area di pro­pri­età del­lo stes­so Arcese. In questo sen­so un pri­mo con­tat­to tra ammin­is­trazione rivana ed espo­nen­ti del­la giun­ta provin­ciale c’è già sta­to. Trovan­do un’aper­tu­ra incor­ag­giante da parte trenti­na. Cer­to che la stra­da è lun­ga e ovvi­a­mente van­no coin­volte le altre ammin­is­trazioni comu­nali, a com­in­cia­re da quel­la di Arco sul cui ter­ri­to­rio ver­rebbe real­iz­za­ta la nuo­va strut­tura se pas­sasse ques­ta ipote­si. Ma i ter­reni sui quali real­iz­zare il nuo­vo palazzet­to sono disponi­bili anche in ter­ri­to­rio rivano, sep­pur il nuo­vo piano rego­la­tore non preve­da alcu­na nuo­va area sporti­va (bisognerebbe inter­venire con una vari­ante). E anche in un’ot­ti­ca di servizi e infra­strut­ture, la stes­sa zona Rig­ot­ti sul­la 45 bis o in alter­na­ti­va a ridos­so del Palafiere sono soluzioni sem­pre prat­i­ca­bili con­sideran­do che si trovano a due pas­si dal­la futu­ra grande cir­con­va­l­lazione di Riva.Nel frat­tem­po comunque l’en­tu­si­as­mo per le imp­rese del Gar­da Cartiere sono appro­date anche in con­siglio comu­nale dove, su sol­lecitazione del con­sigliere del­la Margheri­ta Ivo Bom­bardel­li, l’assem­blea all’u­na­nim­ità ha sot­to­scrit­to un doc­u­men­to da inserire nelle vari­azioni di bilan­cio in cui si chiede di stanziare le nec­es­sarie risorse eco­nomiche per l’a­dat­ta­men­to del­l’an­go­lo sud/est del Palafiere, nuo­vo palazzet­to provvi­so­rio. Questo dovrà ovvi­a­mente avvenire in tem­pi bre­vi, anche a fronte di un inter­ven­to del sin­da­co pres­so la Lido di Riva e/o alPala­con­gres­si “per con­cor­dare le modal­ità di uti­liz­zo del­la strut­tura e quelle oper­a­tive al fine di rag­giun­gere l’o­bi­et­ti­vo pre­fis­sato: risol­vere almeno in via provvi­so­ria di 5 anni il prob­le­ma del­la man­can­za di un’adegua­ta strut­tura sporti­va poli­va­lente”. Nel doc­u­men­to sot­to­scrit­to da tut­to il con­siglio comu­nale si dice che la zona di Riva del Car­da, Arco e din­torni “non può con­tin­uare a restare sprovvista di un palazzet­to del­lo sport in gra­do di ospitare man­i­fes­tazioni di richi­amo con 1.500/2.500 posti per spet­ta­tori. Una nuo­va strut­tura con­sen­tirebbe di coprire le esi­gen­ze di un peri­o­do di almeno 15–20 anni men­tre la soluzione Bal­tera per­me­t­terebbe di pas­sare dal­lo sta­to attuale di pre­ca­ri­età ad una soluzione idonea anche se tem­po­ranea. La spe­sa di sis­temazione del Pala­gar­da sarebbe comunque nel­l’or­dine di decine e decine di mil­ioni men­tre l’a­dat­ta­men­to del nuo­vo palazzet­to alla Bal­tera sarebbe sì più cos­toso ma risolverebbe nel breve il prob­le­ma con sostanziali rispar­mi di ges­tione”. Sem­pre sec­on­do la richi­es­ta da portare in sede di vari­azione di bilan­cio, il prob­le­ma di una con­viven­za con le fiere si por­rebbe solo a gen­naio e sarebbe facil­mente risolvi­bile: “Bas­ta un inver­sione del­l’in­con­tro casalin­go, dis­putan­do un uni­co incon­tro in casa dei quat­tro pre­visti a gen­naio. Le altre fiere potreb­bero invece trovare facile sis­temazione nel nuo­vo Palafiere — pros­egue la nota — anche per­ché dif­fi­cil­mente si potreb­bero rag­giun­gere dimen­sioni tali da impeg­nare l’in­tera super­fi­cie del Palafiere (40 mila metri qua­drati) e quin­di anche il cor­po “palazzetto””.P.L.