Q.B. (quanto basta): stili di vita per un futuro equo ad Arco

30/09/2015 in Attualità, Teatro
A Ala
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Basato sugli scritti di Francesco Gesualdi, Padre Alex Zanotelli, Maurizio Pallante, Alex Langer, Serge Latouche e molti altri, lo spettacolo teatrale «Q.B. – Quanto basta: stili di vita per un futuro equo» tratta degli squilibri climatici causati dall’attività umana per affrontare i temi dell’impronta ecologica, dell’iperconsumo del nord opulento, della sovranità alimentare, del sottosviluppo del sud del mondo, del ruolo delle multinazionali, delle botteghe del commercio equo, dei gruppi di acquisto solidale (GAS), degli ecoprodotti, della mobilità sostenibile, del riciclo e del riuso. Lo spettacolo va in scena all’auditorium dell’oratorio San Gabriele venerdì 2 ottobre alle ore 11 per gli studenti delle scuole superiori, alle ore 21 per tutti (ingresso ad offerta libera).

Scegliere uno stile di vita sobrio migliora la qualità della nostra vita individuale e collettiva, ci apre a una nuova relazione con gli altri ed è la soglia di accesso a un avvenire di equità tra gli uomini e tra i popoli. Lo spettacolo – il testo è di Ercole Ongaro e Fabrizio De Giovanni, la regia di Fabrizio De Giovanni – invita a riflettere su un modello di sviluppo alternativo, orientato alla giustizia sociale, alla dignità umana e alla salvaguardia del creato.

L’iniziativa è dell’associazione Dokita Trentino – Alto Adige per il decennale della fondazione. Il ricavato della serata sarà destinato al progetto di sostegno ai minori rimasti soli a sèguito del passaggio del tifone Haiyan, ospiti del centro Balay Ni Bugto Emanuel, a Mondragon, nel nord dell’isola di Samar, nelle Filippine. Il progetto si concentra nel settore della nutrizione, nel servizio di accoglienza diurna e, per alcune decine di ragazzi, anche di residenza notturna, nonché nella realizzazione di un orto.

Commenti

commenti