Domani in riva al lago la manifestazione per la promozione dei vitigni autoctoni. Assaggi sotto i portici di palazzo Todeschini, gli onori di casa al Lugana

Quaranta vini scendono in piazza

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Arri­va per la pri­ma vol­ta a Desen­zano « in piaz­za», man­i­fes­tazione itin­er­ante ded­i­ca­ta alla scop­er­ta dei vini autoc­toni ital­iani. Domani dalle 19 alle 23 cit­ta­di­ni e tur­isti potran­no degustare quar­an­ta vini prove­ni­en­ti da ogni parte del Paese. Teatro del­la rasseg­na saran­no i por­ti­ci di Palaz­zo Tode­s­chi­ni dove ver­ran­no allesti­ti quat­tro banchi d’as­sag­gio divisi per aree geogra­fiche: Nord, Cen­tro, Sud più un ban­co ded­i­ca­to al Lugana, grande vino garde­sano per eccel­len­za. Pres­so ogni stand si potran­no inoltre rice­vere alcune infor­mazioni sig­ni­fica­tive sul ter­ri­to­rio e sul vit­ig­no di prove­nien­za. I parte­ci­pan­ti, con il paga­men­to di una quo­ta di iscrizione di 10 euro, potran­no così risco­prire il piacere del buon bere gra­zie ad indi­cazioni e com­men­ti di per­son­ale alta­mente qual­i­fi­ca­to. La man­i­fes­tazione è orga­niz­za­ta dal­l’as­so­ci­azione nazionale Cit­tà del Vino che si pro­pone di pro­muo­vere e val­oriz­zare le risorse ambi­en­tali, pae­sag­gis­tiche e cul­tur­ali dei ter­ri­tori del vino. Tra i cinque­cen­to comu­ni che aderiscono all’inizia­ti­va sono pre­sen­ti quel­li di Moni­ga, Polpe­nazze, Pueg­na­go e Desen­zano. Un ambi­ente, quel­lo del bas­so Gar­da, che si riv­ela par­ti­co­lar­mente adat­to allo svilup­po del­la vocazione vitivini­co­la: la mag­giore pro­duzione è quel­la del Lugana e del San Mar­ti­no del­la Battaglia, entram­bi Doc, ottenu­ti gra­zie ai vigneti del­la pic­co­la area com­pre­sa tra Desen­zano e Peschiera. Vino in Piaz­za rap­p­re­sen­ta dunque un’ot­ti­ma oppor­tu­nità per appro­fondire la conoscen­za dei vini garde­sani e per impara­re ad adattare al cibo, al pala­to e alla cir­costan­za il tipo di vino più ido­neo. «E’ dal 1997 che il Comune di Desen­zano fa parte del­l’as­so­ci­azione Cit­tà del Vino — spie­ga Ade­lio Zanel­li, asses­sore al Tur­is­mo e alle Attiv­ità pro­dut­tive — e per ques­ta edi­zione sarà pro­prio il Lugana ad ospitare gli altri vini autoc­toni d’I­talia. Il nos­tro obi­et­ti­vo è quel­lo di far conoscere attra­ver­so il vino il nos­tro ter­ri­to­rio carat­ter­iz­za­to da impor­tan­ti zone di pro­duzione vitivini­cole. Vino in Piaz­za pre­cede inoltre la fes­ta del­la pre­vista per saba­to 11 set­tem­bre dove ad essere pro­tag­o­nisti saran­no l’a­gri­coltura e i del nos­tro territorio».

Parole chiave: - -