Soddisfatti gli organizzatori della terza edizione del «Body Spring» riservato ai tennisti nazionali

Questo torneo è una passerella di giovani campioni

18/07/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo
a.j.

Un suc­ces­so da inquadrare quel­lo reg­is­tra­to dal­la terza edi­zione del tro­feo «Body Spring» il tor­neo nazionale di ten­nis di sec­on­da cat­e­go­ria pro­mosso dal club bar­do­linese del­la rac­chet­ta con il patrocinio del­la Provin­cia di Verona, del Comune e Asso­ci­azione alber­ga­tori di . Un suc­ces­so sporti­vo ma anche d’immagine con­sid­er­a­to che sono sta­ti com­p­lessi­va­mente più di mille gli appas­sion­ati che han­no segui­to, sostenu­to e applau­di­to le prestazioni di un centi­naio di atleti tra i migliori nazion­ali del­la cat­e­go­ria. « Un pub­bli­co delle gran­di occa­sioni», fa pre­sente il pres­i­dente Car­lo Pez­zoli, «che ha dato il gius­to spes­sore alla man­i­fes­tazione tra l’altro risul­ta­ta favorita dalle ottime con­dizioni meteo. Notev­ole anche la caratu­ra tec­ni­ca di alcu­ni con­cor­ren­ti e questo è sta­to, per quan­ti di noi del club e non impeg­nati a pro­muo­vere il tor­neo, di grande sod­dis­fazione». E di come sono andate le cose dimostra di essere app­a­ga­to in par­ti­co­lare Gabriele Zorzi l’infaticabile sosten­i­tore del ten­nis club bar­do­linese che già guar­da ai prossi­mi impeg­ni con in pri­mo piano i gio­vani. Oltre che dei vinci­tori del tor­neo (Mas­si­m­il­iano Bianchi di Firen­ze e Daniela Roman di Tren­to n.d.r.) Zorzi è orgoglioso per il pre­mio «San Vig­ilio» asseg­na­to alla rus­sa Anna Alex­e­va, quale miglior gio­vane tal­en­to. (a.j.)